Cigs Alitalia, USB conferma il no alla sottoscrizione dell’accordo

Nazionale -

L’Unione Sindacale di Base Lavoro Privato conferma il mancato accordo riguardo la procedura di proroga fino al 23 marzo prossimo della Cigs per Alitalia Sai in A.S..
Tale decisione deriva dalla richiesta di un passaggio di natura politica e industriale presso il governo sul futuro della compagnia, come peraltro già avviato nella riunione del 12 ottobre, di cui non si ha ancora notizia.

Abbiamo preso positivamente atto delle dichiarazioni espresse dall'Esecutivo sul rilancio di Alitalia, ma sollecitiamo nuovamente la convocazione del tavolo presso il Mise, ancora più necessario a valle delle offerte pervenute ai commissari entro la scadenza del 31 ottobre.

USB ribadisce la propria disponibilità a riconsiderare la posizione a fronte dell'esplicitazione e dell'articolazione di un progetto d'intervento pubblico che abbia come obbiettivi il rilancio industriale di Alitalia e la salvaguardia occupazionale e dei diritti dei lavoratori, come testimonia la sottoscrizione dell’accordo sulla validità del contratto di lavoro.

USB Lavoro Privato