Tpl Roma, altissima l’adesione allo sciopero Usb

Roma -

Adesione altissima, dell’80%, tra i lavoratori Tpl per lo sciopero di 4 ore (8,30-12,30) proclamato questa mattina da Usb. I lavoratori del consorzio Tpl Scarl da due mesi non percepiscono retribuzione, né ricevono risposte dagli interlocutori. Tutto questo nonostante le relazioni dettagliate inviate alla Procura della Repubblica, al sindaco Virginia Raggi e al Dipartimento Mobilità e Trasporti del Comune.


Siamo di fronte a un quadro gravissimo, che esige risposte immediate. Occorre il pagamento delle retribuzioni, occorre il rispetto dei diritti contrattuali, servono risposte sull’internalizzazione in Atac di un servizio ora affidato ai privati e gestito come tutti possono vedere, nonostante i grandi sacrifici dei lavoratori.


L’altissima adesione a questo primo sciopero proclamato da Usb testimonia della volontà di tutti i lavoratori Tpl di proseguire nella lotta fino a ottenere il rispetto dei diritti e all’accoglimento delle richieste.

Usb Lavoro Privato