I SASN NON CHIUDONO! INCONTRI 3-4 OTTOBRE

Nazionale -

Il 3 ottobre si è aperto il tavolo di confronto con Ministro Lorenzin sull'ipotesi di chiusura dei SASN ROMA villa Belardi, SAVONA e TRAPANI.
USB, unico sindacato tra i presenti con la delegazione del Pubblico Impiego a difesa dei dipendenti di ruolo e a convenzione dei SASN e del Lavoro Privato a difesa degli interessi degli utenti (marittimi, piloti e assistenti di volo).
Il capo di gabinetto Chinè, presente alla riunione, ha riconosciuto più volte l'errore di metodo dell'Amministrazione nell'aver pensato il progetto senza preventivo confronto con le parti sociali (OO.SS.).
Tuttavia il Ministero ha rappresentato esigenze di razionalizzazione dei costi e di riorganizzazione interna. Alla prossima riunione, annunciata per la prossima settimana, sarà presentato un progetto di riorganizzazione del servizio sul territorio dei SASN dei comuni di ROMA, TRAPANI e SAVONA, con l'analisi dei costi dei tre SASN e si aprirà la discussione sulla migliore soluzione possibile a salvaguardia dei posti di lavoro, dell'assistenza sanitaria e dell'obbligo delle prestazioni medico- legali e del mantenimento degli attuali presidi.
Per USB non si devono ridurre servizio, funzioni e personale a nessun Ufficio del ministero della Salute, come "qualcuno" avrebbe voluto fare con i SASN, di ROMA, TRAPANI e SAVONA !
RESPINGIAMO L'IPOTESI DI CHIUDERE I SASN !!!
I Poliambulatori al centro di ROMA di villa Belardi, di TRAPANI e SAVONA servono tutti i naviganti e i marittimi residenti in città e provincia.

Pertanto è necessario garantire un servizio capillare, ampliato, al personale navigante e marittimo, reinternalizzando i servizi nei SASN, per ottenere un risparmio dei costi attuali della spesa sanitaria.
Abbiamo respinto le ipotesi di accorpare i SASN di Fiumicino ed Ostia avanzate in riunione e abbiamo indicato la necessità di lasciare anche la sede di Fiumicino aeroporto.
Soprattutto, USB ha evidenziato come gli sprechi vadano individuati nelle privatizzazioni e nelle esternalizzazioni dei servizi pubblici del ministero e nella spesa folle degli incarichi dirigenziali esterni !
COME USB SIAMO SODDISFATTI DI ESSERE INTERVENUTI TEMPESTIVAMENTE PER BLOCCARE QUESTO ATTO UNILATERALE !
Anche nella riunione del 4 ottobre del comitato degli assistiti, come O.S. del trasporto aeronavigante abbiamo ribadito la richiesta del confronto politico e di mantenere gli attuai livelli di assistenza, funzioni e personale di tutti i SASN.
Ogni ipotesi di "razionalizzazione" e "taglio" dei costi andrà fatta tenuto conto dell'assistenza sul territorio nazionale, con particolare attenzione nelle zone di alta concentrazione degli aeroporti, in particolare negli aeroporti del nord Italia, oggi privi di presidi e ambulatori.
Ora speriamo che la nuova nomina all'ormai ex DG della prevenzione ad assistente del direttore generale dell'OMS, non produca effetti negativi anche sulla sanità mondiale ...
In riunione abbiamo più volte sollecitato al capo gabinetto Chinè l'apertura del confronto per l'assunzione del personale a rapporto convenzionale non medico dei SASN e dei precari TD (licenziati il 31/12/2015), in applicazione della norma "Madia".
DIFENDIAMO I SASN, I POSTI DI LAVORO E LA NOSTRA SALUTE!


USB PI Ministeri

USB Lavoro Privato

USB Pubblico Impiego USB Trasporto Aereo - Lavoro Privato