Argomento:

30 NOVEMBRE SCIOPERO DI FILT-FIT-UILT & UGL-FAISA ?

SE CONOSCI LE MOTIVAZIONI LO EVITI !!!

 

 

 

 

Le aziende di trasporto pubblico locale di ASSTRA e ANAV e gli Enti Locali riunite in Federmobilità il 14 novembre scorso hanno manifestato pubblicamente la loro insoddisfazione per gli stanziamenti in finanziaria , 500 milioni ma solo per il 2008 …. Ma soprattutto per avviare la liberalizzazione del TPL mettendolo a gara (ma posticipandole al 2009), per avere incentivi che favoriscano la fusione tra aziende e per l’aggiornamento automatico delle tariffe.

Il Governo dal canto suo è in procinto di varare il collegato alla finanziaria con modifiche alla legge 422/97 per attuare con norme più stringenti il processo di liberalizzazione, frutto degli incontri che ha tenuto e coordinato, in questi mesi, con le Regioni, Province, Comuni (Federmobilità), ASSTRA, ANAV e FILT-FI-UILT-UGL-FAISA. Il disegno di legge preparato dal Governo conferma come unica modalità di affidamento dei servizi la gara. Gare per tutti, quindi, basta affidamenti diretti, come avveniva sino ad oggi, e neppure le aziende speciali, di vecchia memoria, previste dal Disegno di legge Lanzillotta. “Il testo che abbiamo elaborato – spiega sul Sole Trasporti del 19 novembre Francesco Boccia che presiede il Dipartimento sviluppo economie territoriali di Palazzo Chigi – è condiviso”. Lo scambio che il Governo ha proposto in questi mesi al tavolo era chiaro – più soldi in cambio di più liberalizzazioni – queste sono le regole per rendere strutturali i futuri maggiori finanziamenti . Al momento le cifre che girano sono 290 milioni di euro per il 2008, 300 per il 2009 e 313 per il 2010 a cui verranno aggiunti 200 milioni destinati agli investimenti e l’attribuzione alle Regioni di una percentuale dell’accisa sul gasolio e diventerà esecutivo con un elaborato Collegato alla finanziaria che introdurrà una Legge Pluriennale, per garantire risorse per il settore per un triennio e che verrà spostata ogni anno, con la finanziaria successiva, di un anno a condizione che ... APPUNTO ….. si confermi per il TPL, escluso dal pacchetto di liberalizzazioni previsto dal Disegno di Legge Lanzillotta, l’attuale assetto normativo ( L..422/97): privatizzazione assoluta dei servizi con unico modello di affidamento la gara; limitazione all’inserimento delle clausole sociali a difesa dei lavoratori in caso di cambio del soggetto gestore con “soluzioni formali e non sostanziali sulle clausole sociali, in quanto sono impediti pronunciamenti espliciti sulla questione, che prevedano di riportare tale normativa all'interno dei futuri contratti nella parte regolamentare (affermazione del Capo della Segreteria del Ministro dei Trasporti, Ing. Placidi nel corso dell’audizione avuta il 23 c.m.); conferma della separazione tra proprietà delle reti e dei beni strumentali e gestione dei servizi [ solo il personale (impiegati, operai, autisti) andrà a gara].”.

E’ previsto, inoltre, un unico contratto TPL Mobilità – Servizi Ferroviari. A questo proposito: in previsione del rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri e dei ferrovieri, il 21/11/07 è stato siglato un verbale di incontro dei settori del trasporto su ferro e del trasporto Pubblico Locale, presso il Ministero del Lavoro, con CONFINDUSTRIA-ASSTRA-CONFSERVIZI-ANAV-AGENS-Trenitalia-RFI-CGIL-CISL-UIL-UGL- FAISA CISAL-ORSA-FAST FERROVIE, che stabilisce le tappe per arrivare a questo traguardo; si devono reincontrare il 5/12/07.

ED I LAVORATORI …. DIRETTI INTERESSATI E PARTE IN CAUSA DI TUTTO QUESTO PROGETTO SONO TENUTI ALL’OSCURO ……. ANZI SONO CHIAMATI A SCIOPERARE IL 30 NOVEMBRE PROPRIO PER CONFERMARE QUESTA PROCESSO DI “RIFORMA” AFFATTO FINALIZZATA A MIGLIORARE E RENDERE PIU’ EFFICIENTE IL TRASPORTO MA … A PRECARIZZARE SOLO IL LAVORO, ‘UNICO FATTORE CHE SARA’ MESSO A GARA, E CONSENTIRE FACILI GUADAGNI GARANTITI CON SOLDI PUBBLICI.

Di certo tutto questo, come primo effetto pesante per i lavoratori, non fa altro che allontanare i tempi del rinnovo del contratto nazionale degli autoferrotranviari in scadenza il 31/12/2007 (come avevamo previsto e annunciato alla sigla del secondo biennio economico). Di fatto nel trasporto si stanno avviando ad applicare la trienalizzazione dei contratti tanto richiesta dalle parti datoriali e dal governo medesimo.

PER QUESTO DICIAMO... SCIOPERO 30 NOVEMBRE? SE CONOSCI LE MOTIVAZIONI LO EVITI!!!

CUB Trasporti 30173 VENEZIA Via Camporese, 118, e 0415312250

www.trasporti.rdbcub.it - E-Mail:info@venezia.trasporti.rdbcub.it

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni