Adesione sciopero nazionale TPL ore 12.00

Nazionale -

Ampia l'adesione allo sciopero nazionale di 24 ore articolato nella prima fascia mattutina; il 90% del servizio è rientrato negli impianti nella città di Venezia, fermo l'80 % del servizio nella regione dell'Emilia Romagna; il 50% nelle città di Roma, Trieste, Torino e Napoli dove si sono chiuse le stazioni intermedie sulle linee metropolitane (Funicolare centrale e di Chiaia) per mettere il personale alla guida dei treni altrimenti costretti al fermo completo. Ferme le metropolitane della città di  Milano. Forti disagi nei collegamenti extraurbani delle Regioni Sicilia e Calabria.

Mentre nelle città di Roma, Torino, Venezia, Bologna e Napoli sono in corsa iniziative di mobilitazione cittadina i dati delle adesioni, come di consueto, sono destinati a crescere con l'articolazione dello sciopero nelle fasce pomeridiane e serali.

I lavoratori autoferrotranvieri confermano la loro condivisione degli obiettivi posti da USB:

• il mantenimento ed il rilancio del carattere pubblico delle società a gestione regionale e, se gli enti regionali non sono all'altezza, che sia direttamente lo stato a gestire l'intero settore;

• la reinternalizzazione dei servizi già affidati con garanzia dei livelli occupazionali;

• la compatibilità sociale e ambientale come servizio essenziale al Paese;

• la sicurezza dei mezzi per chi viaggia e chi lavora;

• l'efficienza e l'intermodalità per offrire nuove opportunità agli utenti;

• risorse economiche certe e trasparenti;

• buona e sana occupazione per i lavoratori.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni