Argomento:

AEROPORTO BOLOGNA. LA SINISTRA CONVOCA BERNABE' IN COMUNE

 

"RELAZIONI IN COMMISSIONE"; E "AMMINISTRAZIONE SIA PARTE CIVILE"

 

 

 

 

(DIRE) Bologna, 11 gen. - L'indagine sugli appalti all'aeroporto di Bologna sta portando a galla "elementi che rendono gravissima la situazione" del Marconi. Per questo, i consiglieri dell'Altra sinistra hanno chiesto di convocare al piu' presto in commissione a Palazzo D'Accursio Franco Bernabe', nominato nel cda di Sab dal sindaco di Bologna, Sergio Cofferati. "L'inchiesta in corso sul sistema degli appalti all'aeroporto Marconi sta confermando tutti gli allarmi e le denunce presentate da alcuni sindacati nelle sedute di commissione e dai consiglieri dell'Altra Sinistra in ripetuti interventi in Consiglio comunale", dicono infatti Valerio Monteventi (Prc), Serafino D'Onofrio (Cantiere) e Roberto Panzacchi (Verdi) nella lettera con cui chiedono alla presidente della commissione Affari istituzionali, Maria Cristina Marri (Ltb), di convocare Bernanbe'. "Anche se assistiamo al puntuale rimpallo di responsabilita' fra alcuni dirigenti avvicendatisi alla guida della Societa' aeroportuale, risulta evidente che il meccanismo di scatole cinesi predisposto ha consentito ad un Consorzio cooperativo (Doro Group) poco credibile di gestire malamente i servizi e mettere in crisi il posto di lavoro di centinaia di persone", insistono gli esponenti dell'Altra sinistra per rimarcare la gravita' della situazione. E aggiungono: "Gli elementi che rendono gravissima la situazione nell'aeroporto riguardano, ancora una volta, gare al massimo ribasso, l'associazione a delinquere per truffare i lavoratori, l'appropriazione indebita, la frode in pubbliche forniture, l'omissione del versamento dei contributi assistenziali e previdenziali e la violazione delle norme di sicurezza". Insomma, "una enorme truffa nella quale pare che non manchino personaggi oscuri come prestanome". L'Altra sinistra ha gia' chiesto "a piu' riprese" di avere un incontro con il rappresentante del Comune di Bologna nel cda di Sab, ma "finora questa possibilita' ci e' stata negata nei fatti". Ora pero' la riunione non appare piu' rinviabile e D'Onofrio, Monteventi e Panzacchi chiedono la convocazione di Bernanbe' perche' possa "relazionare sul suo operato di questi anni". Alla riunione dovrebbero essere presenti anche "gli altri attori della realta' aeroportuale e le rappresentanze sindacali dei lavoratori", ma pure la Giunta "per verificare l'opportunita' di una eventuale costituzione di parte civile del Comune nei confronti delle persone inquisite". Intanto, oggi, in un incontro con l'assessore comunale al Bilancio, Paolo Bottoni, le Rdb hanno sollevato il tema degli appalti al Marconi (che denunciano da parecchio tempo) rinnovando la richiesta di costituire un'"Authority su tutte le partecipate a partire dall'aeroporto perche' il Comune fa le sue strategie- dice Massimo Betti, responsabile delle Rdb- ma poi la gestione e' una terra di nessuno, addirittura con infiltrazioni di tipo criminale". L'amministrazione, riferisce ancora il sindacalista, "ribadisce la fiducia nel cda, ma secondo noi non potevano non sapere" cosa succedeva negli appalti dei servizi a terra.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni