Alitalia SAI - Assistenti di volo. Specchio delle mie brame

Nazionale -

Finalmente l'Azienda dopo mesi d'attesa ha fatto pervenire alle categorie dei naviganti le agognate risposte sulle problematiche che ci attanagliano da qualche tempo. Sulla tempistica e sui metodi di divulgazione abbiamo qualche cosa da obiettare, ma alla fine conta il risultato.

Ci siamo mobilitati per gli argomenti che evidenziamo di seguito, e queste sono le soluzioni che ora sono state trovate. Passiamo nello specifico, punto per punto.


Wet-Lease.

Su questo tema l'azienda è stata finalmente esaustiva.

MAKE UP: il trucco deve essere sempre presente quando s’indossa la divisa, sia durante il turno di lavoro che nelle fasi precedente e successiva. Per le labbra è richiesto rossetto e matita nelle tonalità del rosso.


Situazione Cityliner.

In questo caso l’Azienda è stata più “criptica”, non si è voluta sbilanciare più del dovuto. Ma notiamo comunque passi in avanti.

CAPELLI DONNA: sciolti se la lunghezza non tocca il colletto della camicia volto scoperto. CAPELLI UOMO: il taglio deve classico corto, lunghezza massima fino al collo della camicia. Gel consentito, no effetto bagnato.


Turnazione, situazione alberghi, perequazione dell’attività di volo.

C'era un’esigenza di maggiore qualità della vita dei lavoratori. Avevamo già avuto rumors su una decisione possibile. Finalmente i nostri lamenti hanno avuto una risposta adeguata.

OCCHIALI: è richiesta una montatura sobria e classica, oro, argento, nera o color tartaruga, non colorata o bianca. I cordoncini reggi-occhiali di colore scuro, gli occhiali non devono essere riposti nel taschino della giacca.


Pagamento must go.

La cosa ci “puzzava” già da tempo, ora abbiamo avuto conferma.

PROFUMO: fragranze leggere, dosi non eccessive.


Relazioni industriali.

Non si poteva fare più di così.

NUOVI ACCESSORI: di una cosa siamo particolarmente soddisfatti e cioè dell'effetto e della qualità nei materiali dei nuovi accessori introdotti per il rilancio dell’immagine degli AA/VV. Finalmente potremo riprendere con un nuovo appeal il confronto per rilanciare un nuovo corso sindacale, nel rispetto di tutte le rappresentanze.


Di queste “novità” proposte ci rallegriamo. Sono notevoli passi in avanti solo non comprendiamo l'urgenza di una richiesta d'incontro da parte dei confederali presso la sede di un'estetista di fiducia.


RRSSAA AA/VV Gruppo Alitalia Sai

Fiumicino, 18 giugno 2015

USB Lavoro Privato

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni