ALITALIA: USB, MORATORIA DEL RINNOVO CONTRATTUALE PER RIDURRE ESUBERI

Nazionale -

Niente giochi sul futuro dei lavoratori

 

 

Alle 2.00 del mattino di oggi si sono nuovamente interrotte le trattative presso il ministero delle Infrastrutture tra Alitalia e Sindacato confederale sul tema della rappresentanza.

Sono bastate poche ore per firmare accordi che prevedono 1.000 esuberi e senza reali garanzie, ma da cinque giorni stanno discutendo della misurazione della rappresentatività tutta interna ai loro giochi.

L’USB riafferma la sua proposta di moratoria del rinnovo contrattuale CAI e chiede che quelle risorse economiche siano utilizzate esclusivamente per ridurre il numero degli esuberi che, secondo l’USB, rimane il nodo centrale della vertenza. 

Sarebbe incomprensibile agli occhi dei lavoratori, e di qualsiasi persona di buon senso, da un lato licenziare e dall'altro, con un nuovo contratto, erogare aumenti a chi rimane.

In questo senso facciamo un appello all'azienda, al Governo e a tutti i sindacati affinché si riprendano immediatamente le trattative e si lavori seriamente, abbandonando sceneggiate vergognose che sono imbarazzanti per tutti.

 

Roma, 17 luglio 2014

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni