Assistenti di Volo Alitalia: agosto bollente sullo sfondo del rinnovo del CCNL

Nazionale -

Siamo nel pieno dell’estate, tra divise pesanti come coperte e scarpe che fanno male ai piedi, equipaggi incompleti, avvicendamenti da incubo, operativo in rotta, le tratte affidate in wet lease e ancora provvedimenti disciplinari.

La trattativa di questi mesi, dopo l’ordinanza del ministero dei Trasporti, è stata “congelata” e rimandata all’inizio di settembre ma la temperatura nei luoghi di lavoro rimane altissima.

I problemi non mancano e la ripresa delle trattative a fine agosto, dovrà dare una risposta ai tanti problemi che non sono stati cancellati ma che rimangono sul tappeto. Questioni ancora aperte, che vanno dai licenziamenti per comporto e disciplinari, alle attenzioni sociali, modifiche unilaterali del contratto per la questione caf cfs, alla modifica della travel policy, solo per citarne alcune.

Tuttavia aldilà dei problemi concreti, si alza all’orizzonte il tema dello stato dell’azienda, del network che non cresce, del piano industriale che non c'è. In questi giorni vediamo, infatti, che abbiamo ceduto la linea VCE AUH a Etihad. Quale sarà la strategia operativa per la stagione winter 2016? Come sarà regolato il nostro regional e le tratte passate ad altri operatori? Quali sono le prospettive per flotta e operativo?


A questo si aggiunge il rinnovo del CCNL di settore, disdettato a giugno dalle sigle confederali, per il quale partirà la negoziazione nell’ultimi mesi del 2016. Quali saranno le piattaforme per i rinnovi dei contratti, in particolare quello dei vettori? Saremo in grado di respingere al mittente il paragone del contratto deroga di Meridiana appena firmato e pronto per essere indicato come necessario per il rilancio? USB intende elaborare la propria piattaforma, che dovrà essere discussa insieme ai lavoratori. La piattaforma dovrà essere uno strumento per rilanciare i bisogni e le tutele di tanti lavoratori e lavoratrici in una situazione di perenne crisi nonostante il continuo trend di crescita dei passeggeri, merci e indotto.

Non è finita qui. Il CCNL è un sistema complesso, composto da una parte generale valida per tutti e parti specifiche valide per i singoli settori. Chi discuterà questi contratti e con quale rappresentatività? Qual è il peso che possiamo rappresentare come USB per far sentire la nostra voce? Noi ci candidiamo ad aggregare i lavoratori del settore per raggiungere il traguardo del 5% della rappresentanza nazionale per dare voce ai bisogni di tutti. Siete tutti consapevoli quanto sia importante far entrare la nostra Organizzazione nel novero di quelle rappresentative a livello nazionale nel Trasporto Aereo. E’ un risultato a portata di mano. Diamoci da fare.


Sono queste tutte domande cui dobbiamo risposte. L’azienda “chiude per ferie” ma le categorie sono tutte “sul pezzo” nell’impresa di affrontare la difficile quotidianità del lavoro, tra mille problemi. Non s’illuda nessuno, questo stato di sospensione obbligata delle rivendicazioni, riprenderà appena scavallati questi giorni torridi, nell'offesa patita, di grandi sudate, tra un transito e l’altro sui piazzali bollenti.


RRSSAA Gruppo Alitalia Sai Cityiliner

USB Lavoro Privato

Fiumicino, 08 agosto 2016

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni