Argomento:

Campania. Dopo la 'tre giorni' Trasporti, tutti a Roma!

Napoli -

Si è conclusa ieri mattina la tre giorni di iniziative in Campania per promuovere le ragioni dello sciopero generale del 18 ottobre.


Oltre al furgone itinerante ed il presidio alla RAI, si sono organizzati diversi momenti di informazione in punti strategici della città di Napoli, collegati essenzialmente al mondo dei trasporti.


Partendo da Capodichino Aeroporto, passando per la Stazione di Montesanto dell’EAV Ferro, per finire, ieri mattina, alla stazione di Porta Nolana sempre dell’EAV Ferro e finendo nei pressi della Stazione Centrale di Napoli, con i ferrovieri campani che appena costituito la struttura USB.


Le iniziative sono state mirate sui trasporti proprio per il loro ruolo fondamentale nello sciopero, riuscendo a catalizzare l’interesse dei diversi settori del trasporto regionale sulle importanti motivazioni che spingono all’iniziativa del 18 ottobre, pur restando anche legati alle vertenzialità in corso sul territorio Campano, che nei trasporti sta attraversando un momento davvero difficile.


Grande interesse anche da parte di cittadini ed utenti del trasporto ai quali veniva spiegato sistematicamente, non solo le motivazioni dello sciopero ma anche il collegamento del disastro campano con quelle motivazioni che ci hanno spinto alla giornata del 18 ottobre.


Adesso non ci resta che arrivare a Roma e dare voce al lavoro svolto in queste settimane.


Il 18 ottobre i trasporti Campani scioperano per rivendicare un trasporto pubblico, sicuro e che dia garanzia di occupazione per gli addetti e mobilità vera ai cittadini!

 

USB Lavoro Privato Campania - Comparto Trasporti

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni