Chiediamo chiarezza sull'applicazione dell'accordo quadro 2015 in GTT

Torino -

L’azienda e i sindacati hanno sottoscritto nel 2015 un accordo quadro per il contenimento dei costi che prevedeva la possibilità per 150 addetti di struttura impiegati e funzionari considerati in esubero di avvalersi del prepensionamento con l’indennità NASPI.


Chiediamo con forza che venga chiarito perché GTT ha considerato in esubero anche 18 unità, tra graduati e capi operai a parametro 193 che hanno usufruito dell'uscita anticipata, per poi avere la necessità di selezionare nuove figure professionali tra il personale di pari grado e mansione, non generando nei fatti nessun risparmio o addirittura un aggravio dei costi.


Inoltre vogliamo sapere quanto personale in questi mesi è stato demansionato o spostato di mansione per poter accedere al prepensionamento aggirando nuovamente il senso dell’accordo stesso.


Lo scopo di questo accordo, doveva servire a rimodulare il rapporto tra personale di struttura e personale diretto, che allo stato attuale non è avvenuto.


Siamo stufi di vedere come le già scarse risorse per gli ammortizzatori sociali sono state usate impropriamente per altri scopi e non per sostenere concretamente l’occupazione e soprattutto il benessere di lavoratori con mansioni ritenute usuranti.


Lavoratori come i conducenti di linea, che vedendo allontanare sempre di più l'età pensionabile, raggiungeranno i requisiti con molta difficoltà e malattie professionali conclamate.


Su indicazioni dell' Unione Sindacale di Base, lunedì 18 aprile, grazie all’impegno del Consigliere Michele Curto, si chiederà chiarezza al Sindaco in consiglio comunale. Potete seguire in diretta la seduta sul sito http://www.comune.torino.it/multimedia/

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati