Argomento:

Il Marcono si ferma per 24 ore oggi scioperano tutte le sigle

10 giugno 2008 - Il Bologna

Aeroporto. Rischio di paralisi totale per lo stop di confederali e Rdb

 

Al centro della vertenza sempre la gestione degli appalti e le garanzie per il avoratori

 

Bologna -

 

 

 

 

Bologna - Non sarà una giornata indolore quella di oggi all’aeroporto Marconi. Praticamente tutti i lavoratori che operano nello scalo sono chiamati dai sindacati a scioperare per l’intera giornata. Uno sciopero di 24 ore è stato proclamato dai sindacati di categoria dei trasporti di Cgil, Cisl e Uil per i lavoratori della ditta Giacchieri, che ha ereditato dall’ormai tristemente famosa Doro Group l’appalto dei servizi a terra. Un’astensione della stessa durata è stata invece proclamata dal sindacato di base Cub-Rdb per tutti i lavoratori di Sab, Marconi Handling, Bas, Giacchieri e Coop Service. "Si bloccherà l’intero aeroporto », prevede il segretario della Filt-Cgil Maurizio Lunghi e anche la Sab, la società che gestisce lo scalo, ieri ha diffuso una nota per informare che «i servizi aeroportuali potrebbero non essere garantiti». Al terminal partenze le Rdb hanno anche organizzato un presidio dalle 10 alle 16 al grido di "oggi mi alzo e sciopero". Non si escludono iniziative di mobilitazione anche nella stessa giornata. Sono molti i motivi di malcontento per chi opera al Marconi, al centro della protesta la gestione degli appalti che sono divisi tra le due società di handling. I sindacati Cgil e Uil hanno rotto le trattative con Sab. E stanno vigilando sulla scelta del futuro partner industriale per Marconi Handling, la società per ora interamente controllata da Sab. Il timore è quello che non ci siano le necessarie garanzie per gli occupati. Sulla falsariga di quello che è accaduto ai lavoratori di Doro assunti da Giacchieri che, quando ha assunto, lo ha fatto "chiamando le persone senza guardare alle esigenze dei lavoratori con famiglia o con una forte anzianita' di servizio" ha sintetizzato Lunghi. Per il sindacato di base invece la richiesta è quella di "rinnovare gli integrativi e di arrivare ad un contratto integrativo unico per tutto il personale aeroportuale". Poi c’è l’orario di lavoro per i dipendenti di Bas. Rdb chiede che possano consumare il pasto in un tempo normale senza essere costretti a trangugiare cappuccino e brioche. La Sab ha diffuso un numero di telefono rivolto ai passeggeri per avere informazioni sui voli: si potrà telefonare allo 051/6479615.(GM)

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni