Argomento:

incontro tra i presidenti delle province di Ragusa e Siracusa

Comunicato CUB Trasporti-Ragusa

24 Maggio 2009

 

 

A proposito dell’incontro tra i presidenti delle province di Ragusa e Siracusa con l’A.D. delle Ferrovie ing. Mauro Moretti

 

Ragusa -

La CUB Trasporti prende atto con soddisfazione dell’incontro svoltosi tra i presidenti delle province di Ragusa e Siracusa e l’amministratore delegato del gruppo FS ing. Mauro Moretti. Il nostro sindacato aveva, infatti, sollecitato il presidente Antoci a riprendere l’iniziativa, incontrando, come sempre, disponibilità in tal senso.

In merito a quanto scaturito dall’incontro, rileviamo come si parli di possibilità di agganciarsi in extremis al Contratto di programma 2007-2011 per realizzare “quanti più interventi possibili sulla tratta ferroviaria Siracusa-Ragusa-Gela” entro 18 mesi. Se questo è vero, ci chiediamo allora perché siamo stati “sganciati” da questa possibilità. I finanziamenti per la tratta erano stati individuati da oltre 6 anni, ma anziché essere messi in opera, erano stati in massima parte decurtati (da 400 milioni di euro a 183) e per il resto congelati. Infatti, gli interventi che si chiede di attuare sono quelli che il Cipe avrebbe dovuto finanziare da tempo, ma che non ha finanziato, grazie al grande interesse dimostrato sulla materia dalla deputazione provinciale… che in questo senso non ha fatto un bel nulla!

Se non ci fosse stata l’azione di pungolo costante dei ferrovieri di base e del presidente della provincia, oggi non se ne parlerebbe nemmeno.

Dunque si riaprono alcune prospettive: speriamo sia la volta buona. Ma ancora una volta dobbiamo rilevare che, mentre “altrove” (Roma, Palermo) si parla di metroferrovia, il comune d Ragusa, con il suo sindaco, sembrano paralizzati da un sonno letargico: attese di anni solo per fissare un miserabile incontro con la Regione o con RFI, ancora di là da venire. La metroferrovia, se dovessere dipendere dal’amministrazione comunale di Ragusa, potrebbe sorgere agli albori del prossimo secolo.

Per i prossimi incontri con l’ing. Belluccia (responsabile di RFI Sicilia), suggeriamo di attenzionare quattro temi, oltre agli interventi sulla tratta per la velocizzazione: eliminazione delle autocorse sostitutive e ripristino di tutti i treni; immissione in turno stabile dei treni Minuetto sulla tratta; ripristino delle corse tagliate a febbraio, che hanno danneggiato i pendolari nei due versanti della tratta; pubblicizzazione dei treni (orari, prezzi, vantaggi e campagne promozionali).

L’assessore regionale ai trasporti Titti Bufardeci deve, infine, prendere atto, che anche la Sicilia Sud Orientale, suo territorio di nascita e bacino elettorale, ha bisogno di treni efficienti, e la regione deve finanziarli, com’è suo compito, per far si che nell’immediato si salvi il vettore ferroviario, e poi si rilanci onde superare la fase assistenziale e cominciare a recuperare introiti. I ragusani e i siracusani non sono fessi: dategli i treni funzionanti e li prenderanno.

Riguardo la Cargo (settore merci), preferiamo stendere un velo pietoso.

 

Per il coordinamento provinciale CUB Trasporti

Pippo Gurrieri

 

Ragusa, 24-5-2009

CUB TRASPORTI Federazione provinciale di Ragusa - via S. Francesco, 79 – Ragusa

Tel. 0932 227293 – fax 0932 651612 e-mail: cubragusa@alice.it

www.cub.it e-mail: cubsicilia@tiscali.it

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni