INSINUAZIONE AL PASSIVO

In merito alla gestione della procedura di amministrazione straordinaria, che in questo momento occupa tutti i lavoratori del Gruppo Alitalia, dopo aver richiesto pareri e informazioni al nostro ufficio legale (che si è dichiarato pronto ad assisterVi e fornire ulteriori informazioni) riteniamo opportuno precisare quanto segue:

 

·        Ciascun lavoratore D E V E  presentare un'istanza di ammissione del proprio credito           alla procedura di insolvenza in atto per i crediti maturati quali: Tfr, Permessi, Ferie, Retribuzioni non corrisposte, Festività, Compensativi, Rol, Ratei 13°, Ratei 14°, indennità varie, preavviso, ore extra, altro, ovverosia, le c.d. competenze finali del rapporto, per le quali è opportuno che ogni lavoratore effettui una prima verifica della esattezza delle cifre indicate dal Commissario Straordinario e SEGNALI eventuali incongruenze.

 

·        Coloro che ritengano di dover vantare, nei confronti della società di appartenenza,    ulteriori crediti, quali a mero titolo esemplificativo: somme non corrisposte a vario titolo, richiesta di superiore livello, Eda, altro, D E V O N Ochiederli con la stessa istanza di cui al punto che precede, in quanto unica modalità di richiesta per il riconoscimento delle predette voci.

 

E’ opportuno considerare che i c.d. precari (con contratto subordinato a tempo determinato, di collaborazione o altro) possono puntare, tra gli ulteriori crediti, al riconoscimento del contratto a tempo indeterminato (ossia al riconoscimento dell’illegittimità delle tipologie contrattuali/modalità di utilizzo con cui sono stati assunti negli anni precedenti) presentando una istanza di ammissione al passivo: unica condizione per tentare di accedere anche agli ammortizzatori sociali previsti per i dipendenti “fissi” del Gruppo AZ.

 

·        Tali ulteriori richieste, potrebbero non essere accolte nell'immediato, comportando con ciò una opposizione che si sostanzia in un normale giudizio di lavoro (anche se innanzi il Tribunale Fallimentare) le cui modalità, tempistiche, ammissibilità e quant'altro verranno valutate caso per caso dallo studio legale preposto. Comunque, l'eventuale giudizio per tali ulteriori crediti, non è di ostacolo all'ammissione delle altre domande (cioè degli importi indicati nei documenti forniti dall’azienda) che saranno liquidate nei tempi e nelle modalità previste per  tutte/i le lavoratrici ed i lavoratori. Le rivendicazione in contestazione seguiranno, invece, l’esito dei separati giudizi.

 

·        Coloro che abbiano cause pendenti D E V O N O  presentare istanza con le modalità sopra descritte, pena la perdita di ogni loro diritto e rivendicazione.

 

Tutte le istanzeD E V O N O essere presentate nei termini imposti dal Tribunale secondo           il seguente calendario (a meno di rinvii che saranno tempestivamente comunicati):

 

Alitalia – Linee Aeree Italiane                  16 novembre 2008

Alitalia Express                                           13 gennaio 2009

Volare                                                           13 gennaio 2009

Alitalia Servizi                                             19 gennaio 2009

Alitalia Airport                                             19 gennaio 2009

 

Si prega, pertanto, di EVITARE di presentare istanze fuori i predetti termini, in quanto,     ciò comporta possibili complicazioni legali e minor certezza di esito positivo.

 

 

 

L'ufficio legale di riferimento della CUB Trasporti, si occuperà materialmente della scritturazione delle istanze, raccogliendo la sottoscrizione dell'istanza stessa ed  aiutando coloro che dovessero vantare tutte le pretese creditorie sopra specificate.

 

 

PER LA RACCOLTA DELLE DOMANDE DI INSINUAZIONE

Lo studio legale metterà a disposizione dei lavoratori, l'indirizzo di posta elettronicastudiolegaleluberto@libero.it cui far pervenire le schede informative individuali (disponibili sul sito internet www.alitaliaamministrazionestraordinaria.com) debitamente compilate e corredate da tutti i documenti necessari e richiesti (*).  

 

In caso di impossibilità a servirsi del canale informatico, le predette schede potranno essere consegnate:

o       ai delegati CUB presso il posto di lavoro o

o       al legale che sarà a disposizione dei lavoratori a Magliana presso la stanza sindacale CUB (venerdì 7 novembre 2008 dalle ore 13.00 alle ore 17.00  e nelle settimane successive in giorni e orari che saranno tempestivamente comunicate) sino alla conclusione delle rispettive scadenze di presentazione delle istanze, ovviamente privilegiando quelle relative alle procedure più prossime come scadenza.

 

 

La CUB Trasporti raccoglierà tutte le domande entro i seguenti termini:

                  

                        Alitalia – Linee Aeree Italiane       13 novembre 2008

                       Alitalia Express                                3 gennaio 2009

                        Volare                                                            3 gennaio 2009

                       Alitalia Servizi                                   9 gennaio 2009

                       Alitalia Airport                                  9 gennaio 2009

 

 

 

 

PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE

 

Le istanze, così preparate, verranno depositate dallo studio legale, presso il Tribunale di Roma, sezione fallimentare.

 

         Le istanze verranno, quindi, visionate dai giudici Delegati. E' assolutamente prevedibile che, stante la mole delle domande, le stesse possano essere valutate dai Giudici Delegati nei giorni successivi a quelli indicati: niente paura, non succede nulla, il termine imposto per la presentazione non vale per l'esame; infatti, TUTTE le istanze SARANNO comunque visionate dal Tribunale.

 

Il Tribunale comunicherà al domicilio indicato nella domanda l’esito della richiesta di insinuazione: eventuali ricorsi dovranno essere presentati al Tribunale Fallimentare entro e non oltre 15 giorni dalla data di tale comunicazione. E’ pertanto necessario che i lavoratori interessati a presentare eventuali ricorsi, appena venuti a conoscenza dell’esito della propria insinuazione, contattino immediatamente lo Studio Legale e/o i delegati Cub per procedere eventualmente con la presentazione del ricorso stesso.

 

 

Di seguito riportiamo i costi per la procedura di insinuazione al passivo:

 

   CONSEGNA     _    ISTANZA

ISTANZA

ISCRITTI

NON ISCRITTI

Procedura consegna istanza

  20,00

  50,00

Con causa da avviare

  20,00 + € 200,00 per spese legali iniziali

  20,00 + € 200,00 per spese legali iniziali

Necessaria Iscrizione

 

 

La CUB Trasporti offre anche il servizio di conteggio del credito spettante, ai seguenti costi:

 

   CONTEGGI

ANZIANITÀ DI SERVIZIO

ISCRITTI

NON ISCRITTI

Fino a 10 anni

  40,00

  80,00

Da 11 a 20 anni

  70,00

  140,00

Oltre i 20 anni

  100,00

  200,00

 

 

 

Per qualsiasi richiesta di informazione di ordine legale é disponibile l'indirizzo di posta elettronica insinuazionepassivo.CUB@gmail.com.

 

 

 

(*) Alla domanda di insinuazione dovrà essere allegata la seguente documentazione:

- Dichiarazione Datoriale

- documento di identità

- codice fiscale

- tesserino aziendale

- tesserino aeroportuale

- contratto di lavoro

- busta paga settembre 2008

(TUTTI I DOCUMENTI DOVRANNO ESSERE CONSEGNATI IN FOTOCOPIA)

 

Coloro che intendono avvalersi del servizio di conteggio devono fornire la copia di tutte le buste paga dal

      mese di assunzione.

 

Coloro che intendano vantare altri crediti devono fornire la copia della documentazione relativa.

 

     

 

Roma, 04 novembre 2008

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni