LAVORATORI IN APPALTO HANDLING DELL'AEROPORTO MARCONI

 

 

LA “PARTE LESA” NELLO SCANDALO DEGLI APPALTI SONO I LAVORATORI

 

 

 

 

L’inchiesta aperta sulle vicende degli appalti dell’aeroporto sta svelando sempre di più un intreccio di interessi che ha un comune denominatore: a rimetterci sono stati e sono i lavoratori in appalto.

 

In tutti questi anni si sono date il cambio cooperative su cooperative, ed ogni passaggio ha lasciato il segno sui lavoratori in termini di diritto e di dignità.

 

In questi giorni i vertici delle società aeroportuali “cadono dalle nuvole” e respingono le loro responsabilità, i soci pubblici dell’aeroporto, nonostante la situazione, continuano a fare finta di niente.

 

I lavoratori invece sanno benissimo che tutte le operazioni sull’aeroporto hanno avuto come risultato il peggioramento delle condizioni di lavoro e della qualità del servizio.

 

Le società del MARCONI continuano a trattenersi le ultime “rate” dovute alla DOROGROUP invece di provvedere a risarcire i lavoratori, e sono decine i lavoratori rimasti ancora disoccupati dopo la fuoriuscita della GESTICOOP.

 

Il lavoro nei servizi a terra continua ad essere sottodimensionato, i turni sono pesantissimi, saltano i riposi e si fanno centinaia di ore di straordinario, questo non è accettabile.

 

 I LAVORATORI DEVONO RICEVERE QUANTO DOVUTO, SAB, BAS E MARCONI H DEVONO SBLOCCARE I FONDI PER PAGARE GLI STIPENDI ANCORA DOVUTI

 

 IL PERSONALE IN SERVIZIO DEVE ESSERE INCREMENTATO ASSUMENDO I LAVORATORI RIMASTI FUORI DAL CAMBIO DI APPALTO, GRAZIE AGLI ACCORDI VERGOGNA FIRMATI DA CGIL E CISL.

 

 IL COMUNE DI BOLOGNA DEVE FARE LA SUA PARTE INTERVENDO NELLA VICENDA A TUTELA DEI DIRITTI DEI LAVORATORI

 

Per questo invitiamo tutti i lavoratori a rilanciare la mobilitazione

 

APPUNTAMENTO IN PIAZZA NETTUNO

LUNEDI’ 21 GENNAIO 2008

ORE 16.30

Bologna 15 gennaio 2008

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni