Modifiche al sistema dell'assistenza sanitaria del personale navigante e cambiamento nella durata dei brevetti

Nazionale -

Ciao a tutti.
 
Il Decreto del Presidente della Repubblica del 31 luglio 1980, n° 620 ha disciplinato, fino ad ora, l’assistenza sanitaria del personale navigante, marittimo e dell’aviazione civile, sancendo, tra le altre cose, che le funzioni medico/legali (compresi i controlli per l’emissione dei brevetti) nei confronti del personale navigante fossero di competenza dello Stato. Con questo DPR si costituì, presso il Ministero della Sanità, anche il Comitato di rappresentanza degli Assistiti che - composto da un rappresentante del Ministero della sanità, che lo presiede, da cinque rappresentanti del personale navigante marittimo e da tre rappresentanti del personale navigante dell'aviazione civile, designati dalle organizzazioni sindacali nazionali di categoria maggiormente rappresentative - esprime pareri consultivi sui regolamenti e sui decreti relativi all'assistenza sanitaria al personale navigante e formula proposte per il miglioramento della prevenzione e dell'assistenza stessa.
La Legge di stabilità 185/2011, abrogando dal 1° gennaio 2013 l’intero DPR 31/7/1980, impone a decorrere dalla stessa data il passaggio alle Regioni delle competenze in materia di assistenza sanitaria del personale aeronavigante e marittimo. La decisione introdotta con la Legge di Stabilità risponde a diverse esigenze: la prima è squisitamente politica, cioè si comincia a dare corso all'applicazione del federalismo; la seconda è di ordine sociale ed economico. Ovviamente potete immaginare che, per quanto il personale navigante contribuisca a pagare le proprie forme di assistenza, i poliambulatori dei SASN, diffusi su tutto il territorio nazionale, rappresentano un costo non indifferente e se si può risparmiare...
Questo imminente cambiamento pone una serie di problemi, di qui la necessità di diffondere le nostre proposte e le nostre preoccupazioni.
USB, con il suo rappresentante, ha partecipato all'incontro del Comitato di rappresentanza degli Assistiti presso il Ministero della Salute presentando le proposte che troverete nel volantino allegato.
Questa piccola rivoluzione, associata all'innalzamento dei termini per il rinnovo dei brevetti di I° e II ° classe pubblicata recentemente da ENAC, impone di esercitare una stretta vigilanza sui provvedimenti che si stanno formando in sede Ministeriale e di cui vi daremo conto.
 
Buona lettura

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni