Napoli: la società esercente Trasporto Pubblico senza carburante

Napoli -

La mancanza di fornitura di gasolio ai mezzi dell’ANM  è solo l’ultimo di una serie di episodi eclatanti che da anni, la nostra Organizzazione Sindacale, denuncia ai lavoratori, agli utenti ed alle istituzioni tutte.

Sono anni che i governi nazionali tagliano pesantemente le finanze delle amministrazioni locali in materia di servizi pubblici essenziali cancellando ciò che residua dello stato sociale.


A fronte di questo dato nell’ultimo incontro presenti il Vicesindaco di Napoli e l’Assessore ai Trasporti e Mobilità ci era stato assicurato che a partire che dal 1 Gennaio 2013 sarebbero stati garantiti i flussi finanziari nonostante il reale rientro di cassa avverrà dai primi del prossimo mese di Marzo.


L’episodio odierno smentisce clamorosamente questa situazione e pone interrogativi sulla credibilità politica e tecnica di chi è preposto alla gestione del trasporto pubblico e del diritto alla mobilità cittadina ed extraurbana.


L’USB (Unione Sindacale di Base) chiede l’immediata individuazione delle responsabilità che hanno fatto precipitare la situazione che – al momento – colpisce, unicamente, i lavoratori e i cittadini.


L’USB (Unione Sindacale di Base) chiede un Incontro/Urgente con il Sindaco di Napoli per discutere di quanto accaduto e del futuro prossimo dell’ANM e dell’intero trasporto pubblico cittadino.


Una azione che come Organizzazione Sindacale intende anche tutelare il buon nome la dignità dei lavoratori rispetto all’inevitabile linciaggio mediatico che è in corso in queste ore.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni