Napoli: occupata la sede del Consorzio Unico campanaia

Napoli -

Stamattina 8 aprile - a Napoli - decine di lavoratori dei trasporti aderenti all' U.S.B., studenti e precari di vari collettivi cittadini hanno occupato la sede del Consorzio UNICO Campania, nella centrale Piazza Matteotti, che gestisce la tariffazione dell'intero sistema del trasporto pubblico locale nella regione.

 La protesta si colloca nell'ambito della giornata di sciopero del trasporto, indetta dall'U.S.B. e vuole segnalare la necessità di una forte mobilitazione di lavoratori ed utenti contro l'aumento del ticket di viaggio e il palese tentativo di dismissione del trasporto pubblico locale.

Da mesi l'USB è impegnata, unitariamente ad attivisti politici e sociali e ad associazioni di consumatori, in una mobilitazione contro il complesso dei tagli (dall'EAV alla Circumvesuviana, dalla Sepsa all'ANM, dal CTP agl altri consorzi provinciali di trasporto) che stanno smantellando il sistema della mobilità pubblica in Campania.

L'USB, anche con l'iniziativa di stamattina e con lo sciopero effettuato, lancia un campanello di allarme affinché si concretizzi una vertenza unitaria che ponga un deciso argine ai tagli governativi e a quelli della Giunta Regionale di Caldoro.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni