Argomento:

PIU' DI 1.600 CITTADINI HANNO FIRMATO CONTRO IL SUB APPALTO DEGLI AUTOBUS DI TRIESTE

E’ stata consegnata questa mattina all’ Assessore provinciale ai trasporti – Ing. Ondina BARDUZZI - la petizione firmata dai cittadini della Provincia di Trieste, che hanno espressamente richiesto all’ Organismo di vigilanza e controllo del trasporto pubblico:

 

  1. DI EVITARE IL SUB APPALTO DI 10 LINEE DI AUTOBUS e
  2. DI FAVORIRE IL MIGLIORAMENTO COMPLESSIVO DEL SERVIZIO

 

Ne da notizia la Federazione trasporti delle Rappresentanze sindacali di Base, che nelle scorse settimane ha coordinato la raccolta delle firme, su tutto il territorio provinciale e in particolar modo nei quartieri e nei rioni interessati dal progetto della Trieste trasporti spa, che espressamente prevede la dismissione di tutte le linee notturne e delle linee 33,  35, 73, 39/ e 49/.

 

Non condividendo minimamente il piano della Società di trasporto, che parla di linee marginali e aggiuntive, ma neppure i presupposti dello stesso, che parlano di assenteismo del personale e di aumento degli utili aziendali;  le RDB hanno nuovamente richiesto all’ Assessore BARDUZZI, di valutare attentamente la reale sussistenza dei requisiti tecnici necessari a giustificare un eventuale concessione dell’autorizzazione definitiva.

 

A parere dell’ Organizzazione sindacale di Base, esistono già - da parte di T. T. spa -delle cospicue violazioni del contratto di servizio in essere, che vengono giudicate già di per se sufficienti a motivare non solo la revoca dell’ autorizzazione preliminare, ma anche la soppressione definitiva del progetto di sub appalto.

 

Le RDB sono assolutamente convinte che in tal modo si potrà indubbiamente evitare ogni possibile azzardo nei confronti dell’utenza, che dal progetto di sub appalto trarrebbe sicuramente un peggioramento del servizio e della sicurezza complessiva.   

 

 

 

Trieste, 26 giugno 2008                    C.U.B. FEDERAZIONE R.D.B. TRASPORTI

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni