Rimettiamo in rotta il Trasporto Aereo!

Nazionale -

Un lavoratore del trasporto aereo dovrebbe essere molto arrabbiato

Dovrebbe essere arrabbiato perché hanno messo a terra gli aerei, licenziato e discriminato migliaia di nostri colleghi, tagliato gli stipendi e alzato l’orario di lavoro, con l’egregio risultato di produrre ancora più perdite;

Dovrebbe essere arrabbiato perché dal 2003 il governo parla di riforme del settore, di regole valide per tutti, di taglio ai contributi pubblici a chi non paga neanche tasse e contributi, ma non sono riusciti a scrivere neanche una virgola;

Dovrebbe essere arrabbiato perché mentre il sindacato “cattivo” è stato colpito con licenziamenti e discriminazioni, quello collaborativo da 5 anni si è preoccupato di non disturbare il manovratore, avallando tutto in cambio del mercato delle tessere e delle poltrone, trascinando i lavoratori di questo settore sul baratro.

Quello che USB chiede a nome dei suoi tanti iscritti del settore è:

Più Soldi per Aerei e Meno per la Cassaintegrazione


Più regole per tutti e Meno dumping legale e illegale


Più Solidarietà tra i lavoratori e Meno Esuberi


Sono concetti semplici ma essenziali: senza questi presupposti il settore non invertirà mai la rotta, continuerà a essere precipitato in una crisi senza fine che taglierà altre migliaia di posti di lavoro e altri fette di stipendio e dei diritti rimasti.


Non c’è più spazio per le prese in giro dei lavoratori, non c’è più spazio per l’illusione del margine di sopravvivere.

Non c’è più spazio per la rassegnazione, non c’è più spazio per il mercato delle tessere.

Non c'è più spazio per questi manager e sindacalisti co-gestori di questo disastro, non c'è più spazio per chi non vuole davvero invertire la rotta.


USB Trasporto Aereo ha chiesto questo in una lettera spedita al Governo.

Stiamo per avviare una serie di assemblee e iniziative in tutti i principali settori per restituire l'iniziativa ai lavoratori e per chiamare il governo di oggi o quello che verrà ad assumersi tutte le sue responsabilità.

Lo sciopero generale del 18 ottobre assume nel trasporto aereo un significato ancora più importante


SCIOPERO GENERALE 18 OTTOBRE

1 ottobre 2013

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni