Riviera Trasporti: lunedì 20 è prevista l'udienza contro la disdetta unilaterale dei contratti integrativi

“Telemachia Imperiese”

Imperia -

 

 

Telemachiaè un termine usato per indicare i primi quattro canti dell'Odissea e come quali e tali sono quasi i quattro anni che oltre 60 dipendenti di Riviera Trasporti vivono attendendo un pronunciamento del giudice sulla vertenza avviata contro la disdetta unilaterale dei contratti integrativi operata dall'azienda.

 

 

I lavoratori hanno continuato ad operare come tutti gli altri colleghi, non percependo però la retribuzione integrativa in seno a una discriminazione, di per sé già inaccettabile e resa ancor più grave dalla lunghissima attesa di una sentenza che per un altro folto gruppo di dipendenti RT in causa per gli stessi motivi pochi mesi fa otteneva piena soddisfazione alle proprie ragioni con una sentenza del giudice De Martino, che dichiarava illegittima la disdetta della contrattazione integrativa ripristinandola di fatto come in origine e condannava l'azienda al pagamento di quanto dovuto.

 

Lunedì 20 è prevista finalmente l'udienza che potrebbe portare tutti i lavoratori di RT ad avere lo stesso ed uguale trattamento sia economico che normativo mettendo fine al clima da “Ancien Régime” visto anche il recente pronunciamento su analoga istanza, a questa lunghissima querelle.


Purtroppo in questi giorni, abbiamo appreso che è cambiato per la seconda volta il giudice chiamato a esprimersi su questa vertenza: ci auguriamo vivamente che ciò non comporti un altro rinvio, assolutamente insopportabile per lavoratori che ogni mese non vedono i loro stipendi regolarmente adeguati alla giusta retribuzione.

Attendiamo quindi con fiducia il pronunciamento della magistratura per vedere finalmente ripristinate condizioni di equità e sanata una situazione inaccettabile.


Nessuno dimentichi che la crisi di RT non è stata provocata certo dai suoi dipendenti: se oggi l'azienda può vantare un bilancio in equilibrio, lo deve in gran parte al sacrificio economico imposto a una parte dei suoi dipendenti.


Dalle dichiarazioni del Presidente Giordano recentemente rese alla stampa si aprono pesanti interrogativi sul futuro di RT e del trasporto pubblico locale . I lavoratori , ed in particolare proprio coloro che in questi anni hanno sopportato i maggiori sacrifici economici, esigono chiarezza e certezze sul loro futuro .


Per questo abbiamo chiesto e sollecitato un incontro urgente alla Provincia di Imperia per capire quali iniziative intende assumere per garantire le risorse necessarie a garantire il futuro del trasporto pubblico, il futuro di RT e la tenuta dei livelli salariali ed occupazionali.


Ci auguriamo vivamente di arrivare a questo appuntamento avendo finalmente definito il percorso giudiziario e riconosciuto a tutti i lavoratori le loro ragioni e i loro diritti.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni