Argomento:

SCIOPERO TRASPORTO AEREO ALL'AEROPORTO MARCO POLO DI VENEZIA; CUB TRASPORTI VENEZIA, SIGNIFICATIVI PRIMI DATI

Venezia -

Venezia, 26 MAG - Sono significativi, secondo la CUB Trasporti di Venezia, che ha proclamato lo sciopero di 24 ore per il personale di SAVE, GH, AVIAPARTNER e SAV (ora ATA) al Marco Polo di Venezia di oggi , i primi dati sull'astensione dal lavoro.

La Cub Trasporti (confederazione unitaria di base) – che ha indetto la protesta - precisa che registra un'adesione alta dei lavoratori con adesione pressochè totale ; esclusi i comandati, tra i dipendenti, gli stessi interinali e contratti a termine, ricattabili, si stanno limitando a prestare la loro opera senza andare oltre il proprio orario di lavoro. Subito dopo la fine della prima fascia di voli garantiti, dalle ore 10.00 sono stati cancellati almeno 6 voli in arrivo (Lione, Amsterdam, Parigi, Barcellona, Monaco e Dusserdorf) e almeno 10 voli in partenza (2 Barcellona, Lione, Monaco, Ddussendorf, Francoforte, Parigi e Zurigo) , ci sono voli dirottati a Treviso e voli in forte ritardo. Secondo la CUB Trasporti i voli che subiranno ritardi, cancellazioni o dirottamenti in altri scali sono destinati ad aumentare ulteriormente dalle ore 13.00 fino alla seconda fascia di garanzia che scatterà alle ore 18.

I dati ''confermano il forte disagio dei lavoratori per una situazione delle condizioni di lavoro ed economiche sempre più pesanti e per la situazione che a poco più di un anno da una vicenda analoga stanno nuovamente vivendo '', commenta Giampietro Antonini, coordinatore della Cub trasporti. ''E' infatti inaccettabile una situazione che vede trattare i lavoratori come sacchi di patate e che vivono la loro condizione di lavoro come una costante precarietà, ieri era SAV che trasferiva lavoratori ad Aviapartner (87 lavoratori per 13 voli in meno di Alitalia) e oggi è Aviapartner che, avendo perso il contratto di servizio con Air France e KLM (13 voli) intende traferire 87 lavoratori a SAV oggi ATA. Ma a quanto sembra ATA ex SAV non è disponibile e non sono neppure certi i criteri di trasferimento dei lavoratori da un handler all'altro, questa situazione inoltre prefigura la possibilita' di una deroga peggiorativa delle già negative condizioni di lavoro''.

Antonini sottolinea che ''e' particolarmente significativo che proprio nel giorno in cui viene ufficialmente divulgata la notizia che Marchi Presidente dell'aeroporto Marco Polo è indicato quale Presidente di Confindustria Venezia si registri situazione di conflitto in aeroporto situazione di conflitto che non era stata comunicata all'utenza , 5 giorni prima come prevede la legge che regola lo sciopero la 146, è che viene tenuta ancora celata con comunicazioni all'utenza del tipo che i disagi dei voli in ritardo o cancellati sono da ascrivere a Civilavia.

Anche per questa ragione - conclude il sindacalista - riteniamo di segnalare le violazioni oltre di GH e Aviapartner anche di SAVE, gestore aeroportuale del Marco Polo, delle norme di legge alla Commissione di Garanzia, riservandosi anche di promuovere tutte le azioni che verranno ritenute idonee.

 

 

Per la CUB Trasporti VE

Giampietro Antonini

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni