Si tagliano i pubblici servizi e si spende per gli armamenti

MENTRE IL GOVERNO HA SFERRATO UN ATTACCO MIRATO, SENZA PRECEDENTI, CONTRO I SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI COME IL TPL ….. ECCO QUANTO L'ITALIA STA SPENDENDO E SI ACCINGE A SPENDERE PER GLI ARMAMENTI:

Nazionale -


CACCIA F-35: Il Governo ha una commessa di 15 MILIARDI di euro per l’acquisto dagli Stati Uniti d’America di 135 caccia F-35 (costo unitario ben 124 milioni di euro!); 

EUROFIGHTER: L’Ultima trance del programma (già spesi 13 miliardi di euro) per il caccia Eurofighter costerà 5 miliardi di euro;

AEREI SENZA PILOTI: Il nostro Governo intende acquistarne 8. Costo complessivo 1,3 MILIARDI.

ELICOTTERI: L’Italia sta acquistando 100 nuovi elicotteri militari NH-90: costo complessivo 4 MILIARDI DI EURO

NAVI DA GUERRA: Il Governo ha acquistato 10 fregate ‘FREMM’ costo complessivo 5 MILIARDI DI EURO;

SOMMERGIBILI: Il nostro paese sta acquistando 2 sommergibili militari, costo 915 MILIONI;

SISTEMI DIGITALI PER L’ESERCITO: Il progetto «Forza Nec» serve a dotare le forze di terra e da sbarco di un sistema di digitalizzazione. Solo la progettazione in atto costa 650 milioni. La stima di spesa complessiva è stimata intorno a 12 MILIARDI.


ORA, SOLO SCEGLIENDO DI TAGLIARE I NUOVI PROGRAMMI DI ACQUISTO DEGLI ARMAMENTI SI PUO' ARRIVARE AD UN RISPARMIO DI SPESA DI CIRCA 42 MILIARDI PER QUESTO OCCORRE URLARE TUTTA LA NOSTRA INDIGNAZIONE E OPPORCI CONTRO:

Le scelte di definitiva privatizzazione dei servizi attraverso i pesanti tagli economici agli enti locali che renderanno impossibile anche la semplice gestione dell'esistente;

La vanificazione dei contratti nazionali, la cancellazione delle normative sui licenziamenti, l'aggressione alle pensioni, al salario e a tutti gli istituti retributivi (TFR, tredicesime, ecc.)....

INDIGNAMOCI E OPPONIAMOCI al messaggio che vogliono farci ingoiare: si è in crisi, mancano soldi ovunque e se sei un dipendente, sei la vittima predestinata. Non sei nessuno, quindi, il primo che in qualche modo deve pagarne le conseguenze.

SVEGLIAMOCI e non solo in quanto lavoratori, SVEGLIAMOCI come cittadini, SVEGLIAMO le nostre coscienze, UNIAMOCI e facciamoci sentire …. anche CONTRO la materializzazione della “cassa integrazione” nel Trasporto Pubblico Locale ….. OCCORRE MOBILITARCI TUTTE/I …. ESIGERE l’altra parte della medaglia: il DIRITTO al LAVORO, al SALARIO e alla DIGNITA'!!!


Quello che stà accadendo deve smuovere le nostre coscienze di lavoratori, dell'intera società civile ….. DOBBIAMO REAGIRE!!! Contro lo schiacciasassi della crisi serve una risposta senza precedenti da parte dei lavoratori e dei ceti popolari che più stanno pagando la crisi

COSTRUIAMO LE CONDIZIONI DELLO SCIOPERO GENERALE E GENERALIZZATO!!!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni