Argomento:

Sicurezza, mezzi notturni solo con le cabine protette

30 agosto 2007 - Corriere di Bologna

Il primo incontro della commissione

 

Da Ferragosto la polizia «scorta» gli autobus considerati a rischio aggressioni per i conducenti. Tra questi le linee che attraversano il centro come la 25

 

Bologna -

Bologna - Come era stato concordato il 20 agosto, giorno del confronto tra Atc e sindacati sulla sicurezza dei conducenti, ieri si è riunita per la prima volta la commissione nominata proprio in quella circostanza che ha il compito di monitorare lo sviluppo degli impegni presi dall'azienda davanti ai rappresentanti dei lavoratori. Ieri, dunque, il primo, appuntamento di questo organo di controllo. L'incontro è durato a lungo, dalle nove del mattino alle 13. Atc ha comunicato un'importante decisione: quella di far viaggiare di notte solamente autobus dotati di cabine protette. Non le attuali protezioni, ma «barriere» ulteriormente rafforzate. «I lavori di adeguamento delle protezioni partiranno dunque dai mezzi destinati a corpire le fasce orarie notturne — spiega Italo Quartu delle Rdb — poi interesseranno anche gli altri mezzi». «È un primo, importante passo», conlude. Di lavoro da fare, infatti, ce n'è un bel po'. Il 20 agosto, oltre al potenziamento delle protezioni delle cabine guida, Atc si è impegnata ad adottare altre misure a tutela del conducente: tra queste l'aggiornamento del sistema di collegamento tra i mezzi e la centrale operativa di Atc, l'installazione di telecamere e, in fase sperimentale, di tornelli all'ingresso.(A.Es.)

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni