Argomento:

SIGLATO L'ACCORDO SINDACATI-C.A.I.:

la Cub Trasporti NON firma

la mattanza della categoria!

 

oltre 10.000 saranno i lavoratori

espulsi da Alitalia e AirOne

 

Pesanti i tagli salariali e normativi

per il personale di terra e per quello di volo

 

 

GRUPPO ALITALIA

GRUPPO AP HOLDING(AIRONE)

19.380

DIPENDENTI

3.150

DIPENDENTI

 

16.820

A TEMPO INDETERMINATO

 

1.900

A TEMPO INDETERMINATO

 

2.560

PRECARI (C.T.D. e APPRENDISTI)

 

1.250

PRECARI

22.530TOTALE DIPENDENTI (Gruppo AZ + Gruppo AP)

 

C.A.I. assumerà solo 12.500 dipendenti

 

OLTRE 10.000 LAVORATORI SBARCATI da AZ e AP

 

 

DIPENDENTI ESPULSI DA GRUPPO AZ + GRUPPO AP

6.220

A TEMPO INDETERMINATO

3.810

PRECARI

 

4.170

LICENZIATI

2.810

LICENZIATI

 

 

PILOTI

861

AA/VV

1300

TERRA

2.009

 

 

2.050

Esternalizzati

in società senza futuro

1.000

solo un vago impegno ad utilizzarne fino<//u><//u><//u> a 1000

(tra terra e volo) in 3 anni

 

Si tenga presente che i 3.810 precari sono solo quelli in servizio in questo momento ma il taglio dei posti di lavoro colpirà l’intero bacino degli “stagionali”: un numero che è ben più grande!

 

A tale mattanza si aggiunga quella che colpirà l’indotto: una quantità di licenziamenti che solo a Roma impatta oltre 20000 lavoratori.

 

A questi numeri si aggiungano gli impatti che deriveranno dalle sinergie che si produrranno tra la nuova C.A.I. e la futura partner europea (AF o LH): prestomolti saranno gli ulteriori tagli nei settori dei servizi (informatica, call center, amministrazione, manutenzioni, ecc.).

 

 

 

Pesanti i tagli salariali e normativi

 

·     C.A.I. non applicherà nè il contratto del Trasporto Aereo nè i criteri che regolano il passaggio di personale tra aziende (L.18/99)

 

·     Si è parlato di identica retribuzione per il personale di terra: una vera e propria bugia!

 

Alcune voci della busta paga (scatti+Eda+Edr92+Edr96+Elem.ex-acc.88) finiranno in una voce chiamata “superminimo di ristrutturazione” che sarà congelata nei riflessi e trascinamenti su 13° e 14° mensilità, nonchè su TFR e contributi pensionistici.

 

La nuova paga oraria che si determinerà dalla sola somma di paga base+contingenza (senza scatti!) sarà più bassa determinando così, in particolare per i turnisti, un taglio delle maggiorazioni notturne, straordinarie, festive, ecc.

 

Tutto ciò, infatti, determinerà un abbattimento medio di oltre 100 euro della retribuzione mensile di un lavoratore turnista (anche 150 per i lavoratori con più anni di anzianità!).

 

Inoltre è da considerare che i futuri “nuovi” assunti in C.A.I. non percepiranno più l’EDA, l’Edr92, l’Edr96 e l’elemento ex acc.88: saranno un esercito di manodopera a bassissimo salario che innescheranno una dannosissima corsa al ribasso salariale che travolgerà il comparto aeroportuale.

 

Discutibile e pericolosa la decisione di non esplicitare nell’accordo la non riassorbibilità del “superminimo di ristrutturazione”: una scelta che metterà a repentaglio per i prossimi 10 anni i futuri aumenti contrattuali, passaggi di livello, maturazione degli scatti, ecc.

 

Gli Assistenti di Volo colpiti nel salario e nella normativa

 

Ingenti anche i tagli salariali e normativi per gli AA/VV che oltre ad una decurtazione del 20-30% della retribuzione (altro che 6-7%!) subiranno un assoluto peggioramento delle condizioni di lavoro con una drastica diminuzione dei giorni di ferie, riposi e con la possibilità di essere trasferiti presso una delle 6 nuove basi con soli 20 o al massimo 30 giorni di preavviso (...famiglie comprese!).

 

Altro era possibile: la categoria lo poteva ottenere!

 

Le bugie, i ricatti, gli ultimatum del Governo, della C.A.I. e dell’Enac si sono rivelati, uno-dopo-l’altro, falsi ed inutili! La privatizzazione di Alitalia e il salvataggio di AirOne sono stati la prova di forza di Governo e padronato italiano a cui i “soliti noti” sindacati hanno ceduto, scaricando sui lavoratori una sconfitta epocale per l’intero mondo del lavoro.

 

Esemplare l’unità della categoria nelle mobilitazioni

 

La categoria ha saputo dimostrare un’unità che gli altri sindacati, mentendo e spacciando terrorismo e disfattismo, hanno cercato di spezzare in ogni modo.

 

E’ importante non disperdere tale patrimonio: tanti saranno i momenti da qui in avanti in cui dovremo condizionare l’applicazione degli accordi sottoscritti.

 

Impediamo a C.A.I. le discriminazioni dei lavoratori da assumere

 

Fondamentale sarà riuscire ad imporre trasparenza e legalità nella definizione dei criteri di selezione del personale da assumere in C.A.I., rispettando l’anzianità, i carichi familiari, ecc.

 

SCIOPERO GENERALE

17-ottobre-2008

 

29 settembre 2008      (info sciopero 3456008993)             CUB TRASPORTI

 


 In allegato, le varie procedure di apertura della CIGS


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni