TPL: ampia adesione allo sciopero di 4 ore del personale di Trentino Trasporti Esercizio proclamato da USB Lavoro Privato.

Trento -

Il 90% dei lavoratori della Trentino Trasporti ha oggi incrociato le braccia contro la disdetta del contratto integrativo aziendale, gli ulteriori carichi di di lavoro, il taglio dei diritti rivendicando con forte determinazione la stabilizzazione di tutti i lavoratori precari e il superamento della norma contrattuale in merito al “risarcimento del danno”.

 

Durante lo sciopero si è svolto un presidio in via Belenzani, davanti alla sede del comune di Trento, dove una delegazione è stata ricevuta dall'Assessore alla mobilità Marchesi il quale ha assunto l'impegno della costituzione di un tavolo tecnico/sindacale di merito.

 

Non sono mancate le rituali denigrazioni per mezzo stampa da parte di quelle sigle sindacali che, ormai non più rappresentative, nel disperato tentativo di sopravvivere, vogliono screditare la lotta dei lavoratori e con essa il sindacalismo di base.

La mobilitazione dei lavoratori autoferrotranvieri di oggi è un segnale chiaro; evidente la scelta fatta dai lavoratori di isolare i sindacati complici.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni