Tpl: proclamato lo sciopero nazionale di 4 ore per lunedì 19 settembre 2011

Nazionale -

L'attacco mirato del governo, contro i servizzi pubblici essenziali non ha precedenti.

Definitiva la scelta della privatizzazione attraverso i pesanti tagli economici agli enti locali che renderanno impossibile anche la semplice gestione dell'esistente.

La vanificazione dei contratti nazionali, il superamento delle normative sui licenziamenti, l'agressione alle pensoni, al salrio e tutti gli istituti retrubitivi (TFR, tredicesime ecc.) trasformano, in solo colpo, tutti i lavoratori impegnati nei pubblici servizi in nuovi precari.


Ne settore del trasporto Pubblico locale si materializza la “cassa integrazione”, in molte realtà gli stipendi già cominciano a tardare; (è proprio di questi giorni il blocco del servizio di Tpl nella città di Palermo per mancato pagamento dei stipendi).


Certi gli aumenti tariffari per i cittadini tutti. Aumenti in parte già in programma nel tentativo di risanare parte dei debiti causati dalle varie parentopoli e scaricati, così, sulle spalle dei “cittadini che dovranno fare i conti anche con un corposo taglio al servizio di urbano ed exstraurbano.


Quello che stà accadendo deve smuovere le coscienze, i lavoratori, l'intera società civile deve reagire !


19 SETTEMBRE 2011

SCIOPERO NAZIONALE DI 4 ORE

DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE


NELLA COSTRUZIONE DELLO SCIOPERO GENERALE E GENERALIZZATO

Contro questo schiacciasassi serve una risposta senza precedenti da parte dei lavoratori e dei ceti popolari che più stanno pagando la crisi”



Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati