Trasporto Aereo - Handlers: "Lavoro in via d'estinzione"

Nazionale -

FIUMICINO E CIAMPINO. UNA GIUNGLA DI PRECARIETA’ E DUMPING SOCIALE

La vicenda dei lavoratori Groundcare è solo una parte di una storia che ha origini lontane e vede LAVORO E DIRITTI come esemplari in via d’estinzione.

Il libero mercato negli aeroporti ha fatto si che a Fiumicino e Ciampino operino ben 13 full handlers, più tante altre società frammentate, in condizioni economiche precarie e spesso con mezzi inadeguati. La continua offerta a tariffe sempre più basse ai vettori-clienti non consente alle aziende di rientrare nei costi di gestione del servizio, per questo motivo i bilanci continuano a sprofondare a danno anche della sicurezza e della qualità del servizio.

TUTTI QUESTI HANDLERS, per poter offrire tariffe sempre più basse, nonrispettano il contratto, la clausola sociale, il servizio pattuito ai clienti. Tagliano i costi sul training e safety del personale e per risparmiare al massimo utilizzano una gran quantità di lavoratori precari, creando dumping sociale e distruggendo i diritti.

DENTRO FIUMICINO E CIAMPINO non si vive un libero mercato ma una vera e propria “giungla” di contratti al ribasso e AMMORTIZZATORI SOCIALI USATI COME AIUTI DI STATO!

NONOSTANTE LO SVILUPPO E LA CRESCITA DEL SETTORE AEROPORTUALE, le società di handlers utilizzano la cassa integrazione e mobilità per coprire danni derivanti da perdite di attività senza applicare la clausola sociale. E’ accaduto ai lavoratori di Argol, adesso a quelli di Groundcare, ma è TUTTO il sistema che si basa su di un circolo vizioso che rischia di portare al collasso l'intero settore.

ESISTONO DELLE GRAVI RESPONSABILITA’

La latitanza delle autorità italiane, ma anche di ENAC e ADR che con la complicità di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, hanno portato al verificarsi di situazioni disastrose. A PAGARE SONO SEMPRE E SOLTANTO I LAVORATORI!

E’ ORA DI DIRE BASTA!

UNIAMO LE LOTTE DEI LAVORATORI DEGLI HANDLERS PER APRIRE UNA VERTENZA DEL SETTORE

TUTTO IL SISTEMA AEROPORTUALE E’ SOTTO ATTACCO!

MIGLIAIA DI POSTI DI LAVORO DISTRUTTI: ALITALIA - ARGOL - WORLD DUTY FREE – GROUNDCARE... PIU’ TUTTO L’INDOTTO

->VETTORI Oggi il 50% delle compagnie aeree è a rischio fallimento.

-> HANDLERS La corsa al ribasso ha trascinato anche gli handlers, aziende che forniscono servizi di assistenza alle compagnie aeree, e i gestori aeroportuali dentro una crisi strutturale senza precedenti.

->ATTIVITA’ COMMERCIALI Le attività commerciali dislocate in tutta l'area partenze e arrivi, fiore all'occhiello dell'aeroporto, pur non avendo risentito della crisi generale del settore, sono state sottoposte alla deregolamentazione che ha investito tutte le attività che insistono nell'aeroporto. Il continuo cambio di gestione provoca espulsioni di lavoratori, non essendo prevista nessuna clausola di salvaguardia dell'occupazione.

->ADDETTI ALLA SICUREZZA Il ricorso costante a gare al massimo ribasso, anche in settori particolarmente sensibili come gli addetti alla Sicurezza, ha contribuito ad una discesa costante sia del numero di occupati sia delle condizioni di lavoro e salariali.

->DIPENDENTI DELLE MENSE I lavoratori delle mense, che servono un bacino di almeno diecimila dipendenti aeroportuali, hanno subito processi di cassa integrazione e mobilità, con una notevole riduzione degli addetti, a seguito delle tante espulsioni che hanno diminuito l’erogazione dei pasti.

->CATERING Anche i lavoratori dei Catering negli anni hanno avuto continui peggioramenti nelle condizioni di impiego, dovuti a cambio di aziende ed alle gare sui servizi sempre a ribasso che hanno determinato diminuzioni di reddito a fronte di un aumento della produttività.

->SETTORE PULIZIE Il settore delle pulizie, pur avendo la clausola sociale che tutela l'occupazione, ha subito un continuo e costante arretramento nelle condizioni salariali e normative determinato da continui tagli nei servizi, che hanno visto incrementare la produttività dei lavoratori a fronte di minor tempo di lavoro e di salario.

ANNI DI DEREGOLAMENTAZIONE DEL SETTORE E SPECULAZIONI HANNO TRASFORMATO FIUMICINO E CIAMPINO IN UNA FABBRICA DI PRECARIETA’

L’ USB DA ANNI SI BATTE PER UNA POLITICA GENERALE DEL TRASPORTO AEREO A PARTIRE DA

REGOLE-OCCUPAZIONE-E SICUREZZA


Lotta insieme a noi


Fiumicino, 12 Dicembre 2014

USB Lavoro Privato

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni