Trieste. IL GIUDICE CONDANNA NUOVAMENTE TT TRASPORTI

In allegato il volantino

Trieste -

Il Giudice del lavoro ha confermato ancora una volta l’utilizzo distorto del potere disciplinare da parte dell’ azienda che utilizzando delle procedure investigative assai discutibili (ancora al vaglio della magistratura penale ) aveva voluto licenziare alcuni conducenti di linea.



Alcuni giorni or sono il Magistrato ha accertato l’illecito comportamento ed ha condannato l’azienda, intimandole l’immediata riassunzione del suo ex dipendente, il risarcimento economico relativo ai 2 anni di assenza dal lavoro, nonché l’intero pagamento delle spese processuali.



Il Sindacato di Base, ha già provveduto ad informare – di tale vicenda - gli Organismi di vigilanza e di controllo ed ha espresso al collega coinvolto, la viva soddisfazione per l’esito della vicenda, che conferma in modo inequivocabile, il rapporto prevaricatorio che l’azienda ha sempre tenuto nei confronti dei propri dipendenti.



R.D.B. si augura che la Magistratura triestina, possa riservare un analogo  trattamento anche nei procedimenti relativi agli altri colleghi, che ancora patiscono gli effetti di un ingiusto licenziamento e di tutti gli altri colleghi che sono stati oggetto di pesanti sanzioni disciplinari volute da alcuni spregiudicati tagliatori di teste aziendali.

 

Trieste, 13 agosto 2010

 

U.S.B. FEDERAZIONE TRASPORTI F.V.G.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni