USB: basta disastri ferroviari! Sciopero di 4 ore domenica 28 gennaio a tutela della sicurezza dei lavoratori e passeggeri

Roma -

Il disastro ferroviario di Pioltello ha riacceso i riflettori sui problemi cronici di manutenzione che affliggono la rete ferroviaria italiana. Problemi che l’Unione Sindacale di Base ha ripetutamente denunciato e portato all’attenzione degli enti preposti, anche alla luce della serie di incidenti occorsi di recente sui binari italiani. Allarmi evidentemente inascoltati e senza risultati se non quello di veder accadere un nuovo incidente, con altri morti che si sarebbe potuto evitare.
Per questo motivo, questa volta, prima che i riflettori si spengano di nuovo, prima che le vittime e i feriti cadano nell’oblio e prima che - nonostante i proclami e promesse che per non più di 48 ore i governanti di turno puntuali danno in pasto all’opinione pubblica - non si faccia nel concreto nulla, i Ferrovieri di USB vogliono dare un forte segnale per rompere davvero questo circolo mortale.

Come previsto dalla 146/90 quando sono in ballo pericoli per la sicurezza e l’incolumità dei lavoratori (e utenti, aggiungiamo noi), USB Lavoro Privato ha deciso di dichiarare per DOMENICA 28 GENNAIO uno SCIOPERO DI 4 ORE dalle 9,01 alle 13,00 su tutti i treni in percorrenza.

Questo ci sembra il segnale minimo dovuto per affrontare un’emergenza, la sicurezza delle operazioni e la salute dei lavoratori e degli utenti.


Per una ferrovia sicura, efficiente e per non vedere più altri ferrovieri e passeggeri morti. Chi sbaglia e chi non fa il proprio dovere deve pagare!


Unione Sindacale di Base

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni