Argomento:

VENERDI' 14 MAGGIO 2010 SCIOPERO DELL'INTERA GIORNATA IN AUTOLINEE DELL'EMILIA

PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO AZIENDALE

Reggio Emilia -

RdB Trasporti - CUB

Reggio Emilia via Don Minzoni 1/d - tel/fax 0522.541331 tel.339/6126066

e-mail: cub.re@virgilio.it - www. rdbcub.it

 

 

VENERDI' 14 MAGGIO 2010

SCIOPERO DELL'INTERA GIORNATA IN AUTOLINEE DELL'EMILIA

 

PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO AZIENDALE

 

Siamo ancora senza contratto aziendale, dopo oltre due anni e mezzo.

 

La politica di ACT, decisa dagli enti proprietari (Comune e Provincia di Reggio in primis) e applicata da Malagoli senza minimamente tener conto delle nostre condizioni di vita e di lavoro, è la stessa portata avanti a livello nazionale dalle associazioni padronali del trasporto, ASSTRA e ANAV, e prevede aumento dell'orario di lavoro e flessibilità, straordinari obbligatori, diminuzione dei salari.

 

Entro l'estate partirà l'unificazione con Modena, e se noi lavoratori di Autolinee dell'Emilia arriveremo a quell'appuntamento senza un contratto aziendale rinnovato vedremo peggiorare le nostre condizioni, senza avere nessuna difesa o garanzia di poter contare su diritti già acquisiti in passato.

 

Di fronte a tutto questo la risposta possibile è solo una: la mobilitazione dei lavoratori.

Se non sapremo fare fronte comune per i nostri diritti e i nostri salari, nessuno ce li verrà a regalare.

 

Non è più tempo di alibi, non possiamo più delegare le azioni in difesa dei nostri interessi ai sindacati concertativi, gli stessi che in due anni e mezzo di vuoto contrattuale non hanno messo in campo nemmeno una seria azione di lotta, preferendo trattare all'infinito con la controparte senza mai arrivare al dunque; se non ci muoviamo noi in prima persona come lavoratori le decisioni passeranno sempre sulle nostre teste.

 

Le recriminazioni fatte a posteriori non servono a niente, o si cerca di cambiare le cose con la lotta o non ci si potrà poi lamentare se le condizioni di lavoro peggioreranno.

Ogni singolo lavoratore ha la responsabilità di lottare insieme agli altri per la difesa degli interessi comuni.

Scioperiamo oggi, domani sarà troppo tardi per potersi difendere dagli attacchi padronali e avere la speranza di migliorare.

 

Questi i punti che vogliamo discutere con l'azienda:

 

• premio di risultato

• ambiente e sicurezza a partire dalla chiusura del posto di guida

• tempi di percorrenza

• definizione del coefficiente di sostituzione per determinare il fabbisogno di personale atto a soddisfare tutti gli istituti contrattuali e le varie assenze

• clausola sociale che imponga alle aziende appaltatrici l'applicazione del contratto di II° livello vigente in AE

• subaffidamenti

• orario di lavoro e turnazione

• formazione professionale

• personale inidoneo

• personale di controllo, verifica, accertatori della sosta

Reggio Emilia, 12 maggio 2010

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni