Argomento:

VIETATO LO SCIOPERO CONTRO I TAGLI AL TRASPORTO PUBBLICO

Bologna -

VIETATO LO SCIOPERO

CONTRO I TAGLI AL TRASPORTO PUBBLICO

 

 

Provvedimenti pesantissimi sono in arrivo in seguito alla riduzione attuata dal Governo ai trasferimenti statali alle Regioni (DL 78/2010):

• aumento del 20% delle tariffe

• taglio del Servizio di Trasporto e del personale di oltre il 5%

 

La ricetta che la Regione E.R. vorrebbe utilizzare per far fronte a i tagli dei trasferimenti governativi, prevede lo stravolgimento dei servizi offerti alla cittadinanza, mettendo in discussione la qualità e quantità del servizio e le condizioni di lavoro del personale che li svolge.

 

Esprimiamo la nostra ferma opposizione a un modello che punta a scaricare sui cittadini/utenti e sui lavoratori le conseguenze della crisi.

 

 

VIETATO LO SCIOPERO

PER UN GIUSTO RINNOVO CONTRATTUALE

 

Parallelamente e con deprimente coerenza, i tranvieri sono senza Contratto da ormai 2 anni.

 

Intanto si continua nella politica fallimentare della messa a gara del Trasporto Pubblico, con il conseguente proliferare di poltrone, di servizi scadenti e di lavoratori sottopagati.

 

È illuminante, a tal proposito, quanto scritto dalla stessa Regione Emilia Romagna sul suo “Atto di indirizzo generale triennale 2011– 2013”, dove, riferendosi al TPL, si ammette che il solo bacino dove si sono raggiunti gli obiettivi previsti è anche l’unico bacino che sino ad ora non è stato sottoposto ad affidamento tramite gara: il bacino bolognese!!!

 

 

VENERDI’ 10 I TRANVIERI SCIOPERANO IN TUTTA ITALIA (non a Bologna perché precettati dalla Commissione di Garanzia) per un Contratto che tuteli le loro condizioni di lavoro e contro:

 

1. l’aumento delle tariffe, che soprattutto in una fase di brutale crisi, va nella direzione opposta ad ogni principio di socialità del servizio pubblico.

2. La riduzione del servizio, che va nella stessa direzione di togliere, a chi più ha bisogno, un servizio basilare. È quasi superfluo sottolineare gli effetti dei tagli sul trasporto sulla vivibilità delle città, sull’inquinamento, sul traffico, e sui costi che queste prospettive comportano.

3. Gli interventi sul personale, che con la riduzione dell’occupazione portano anche nel Trasporto Locale il rischio ormai concreto della perdita del posto di lavoro.

 

 

Sabato 11 sosteniamo la manifestazione cittadina contro i tagli ai servizi

Alle ore 14 da P.zza Unità:

DIAMO UN TAGLIO AI TAGLI !!!

 

La crisi economica necessita di risposte che partano dalla tutela delle condizioni di vita dei lavoratori e dei cittadini nella fruizione dei beni comuni essenziali.

 

USB – Unione Sindacale di Base Lavoro Privato Bologna, 10 dicembre 2010

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni