125 lavoratori appalti F.S. accusati di interruzione di pubblico servizio

Milano -

Il 22 di settembre ci sarà il dibattimento sul processo intentato contro 125 lavoratori accusati di interruzione di pubblico servizio per aver partecipato ad una manifestazione nell'ambito di uno sciopero indetto da Cgil Cisl Uil e Orsa per protestare contro i licenziamenti e le riduzioni salariali chieste dalla Gorla in occasione del cambio di appalto.

Le organizzazioni sindacali hanno convinto i lavoratori a patteggiare la pena per uscire dal processo, pagando dagli 800 ai 1200 fino a 2500 euro, per ogni lavoratore, che per il livello degli stipendi rappresenta da 1 a 3 mensilità.

I lavoratori difendevano il loro diritto al lavoro ed al reddito, non si comprende come possono essere condannati per questo, tenendo conto che la drammatizzazione della lotta è stata cercata dalle organizzazioni sindacali, in qualche modo anche nell'interesse dell'azienda per modificare le condizioni dell'appalto.

I lavoratori iscritti alla CUB per partecipando allo sciopero non hanno preso parte al blocco del servizio perché hanno giudicato la protesta strumentale e non utile per difendere gli interessi dei lavoratori, per questo motivo non hanno patteggiato e andranno al dibattimento chiedendo che i lavoratori siano considerati innocenti e vittime delle manovre degli organizzatori della protesta.

Ora Cgil Cisl Uil e Orsa hanno lanciato una sottoscrizione per far pagare a tutti i lavoratori un importo pari a tre ore di lavoro per recuperare questi soldi.

Al danno aggiungiamo la beffa!!!

A pagare gli errori del sindacato vengono chiamati sempre e soltanto i lavoratori.

In questa situazione l'unica cosa corretta da fare è quella di andare alle elezioni dei RSU eletti da tutti i lavoratori in modo da avere una rappresentanza legittima. Mentre si impedisce alla CUB Trasporti con tutti i modi di procedere per questa strada, la Cgil organizza delle elezioni burla per eleggere le proprie RSA che non hanno nessun valore se non quello di strumento della Cgil e che possono essere modificate in qualunque momento.

La CUB si impegna ad organizzare subito dopo le ferie le elezioni delle RSU su liste e invitiamo tutti i lavoratori a candidarsi nelle nostre liste.

 

Milano 10.07.06

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni