8 aprile 2013: SCIOPERO NAZIONALE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

Nazionale -

Agli autoferrotranvieri NON SERVE UN C.C.N.L. e non servono neppure delle organizzazioni sindacali che sul rinnovo del contratto

SCADUTO DA OLTRE 5 ANNI - discutono di:


  • aumentare l'orario di lavoro

  • imporre l'obbligo dello straordinario

  • ridurre le ferie ed i permessi per assistere i familiari

  • peggiorare il trattamento economico durante la malattia

  • utilizzare di più - i contratti precari e il lavoro “flessibile”

  • eliminare gli scatti di anzianità

  • cancellare gli accordi che tutelano il personale inidoneo



U.S.B. VUOLE INVECE UN C.C.N.L. CHE PREVEDA:


  • aumenti contrattuali dignitosi, in linea con quelli europei e con il costo reale della vita ( almeno 180 € )

  • miglioramento delle condizioni di lavoro

  • contratti a tempo indeterminato e non precari

  • garanzie per la sicurezza e la tutela della salute

  • rispetto della dignita’ dei lavoratori

  • revisione della normativa disiplinare, risalente al 1931

  • tutela dell’occupazione e rientro dei sub affidamenti

  • riconoscimento di pari dignita’ e diritti alle le oo.ss. di base

    PER ABBATTERE LA POLITICA CONCERTATIVA E LA CASTA DEI SINDACATI COMPLICI DEL GOVERNO E DELLE IMPRESE;

    PER OTTENERE UN RINNOVO CONTRATTUALE DIGNITOSO È NECESSARIO LOTTARE ANCORA E CON MAGGIORE DETERMINAZIONE.


LUNEDI’ 8 APRILE 2013

SCIOPERO NAZIONALE DEGLI AUTOFERROTRANVIERI

DI ORE 4


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni