8 MARZO SCIOPERO

Roma -

Più di 40 paesi del mondo hanno indetto uno sciopero mondiale e USB ha aderito insieme ai numerosi movimenti per i diritti delle donne ed altre sigle sindacali di base per dire:

basta alla violenza e ai femminicidi
contro le discriminazioni di genere, salariali – dimissioni in bianco – maggiore precarietà
per consultori pubblici e il riconoscimento dei centri antiviolenza

anche nel settore degli autoferrotranvieri, dove la presenza di personale femminile ormai è presente da circa 25 anni, si paga lo scotto della totale assenza di norme che tutelino le donne.

Perdita di salario in caso di accudimento ai familiari.
Mancanza di turni di lavoro agevolati dopo la maternità e per conciliare i tempi di lavoro con la cura alla famiglia.
Continue aggressioni da parte dell'utenza.
Totale assenza dei servizi igienici.

Queste sono solo alcune delle gravi problematiche che quotidianamente affrontano le autiste Atac.
Ancor più grave e vergognoso che una donna, autista, dirigente sindacale dichiari che tutto questo è inutile, compreso lo sciopero, al quale ha ricorso più volte con l'organizzazione sindacale che rappresenta, per difendere i diritti della categoria.

MERCOLEDÌ 8 MARZO
LE DONNE E GLI UOMINI DI ATAC SCIOPERANO
DALLE ORE 08.30 ALLE 17:00 E
DALLE ORE 20:00 A FINE SERVIZIO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni