Accordi tra Sea e sindacati, nessuna informazione per i lavoratori

Malpensa - Dura presa di posizione di AlCobas e Cub: "Fanno tutto di nascosto, per impedire che i lavoratori capiscano e reagiscano"

Milano -

Dopo che Sea il 13 luglio ha aperto la procedura di mobilità, (legge 223), senza aver detto nulla ai lavoratori, il 20 luglio cgil-cisl-uil-ugl hanno firmato altri tre accordi.

Due accordi, uno per Sea spa e uno per Sea handling, del tutto identici, legittimano la procedura di mobilità chiesta dall’azienda. Vengono autorizzati 100 licenziamenti per Sea spa e 150 per Sea handling, da fare entro il giugno 2007. I lavoratori che accetteranno il licenziamento e firmeranno di non avere più nulla da pretendere da Sea, riceveranno una buonuscita da Sea e riceveranno l’indennità di mobilità pagata dal fondo sociale di categoria.

Con un terzo accordo, fatto solo con Sea Handling si autorizza l’assunzione di lavoratori a contratto a termine, in sostituzione di quei lavoratori che andranno in mobilità.

Negli accordi, si dichiara esaurita le procedura di mobilità, ed avallando le tesi di Sea, vengono verbalizzate irregolarità ed illegalità.

La legge 223 infatti prevede:

* Che la lettera di comunicazione di apertura della procedura sia inviata a tutte le organizzazioni sindacali. A quanto ci risulta questo non è avvenuto.

* Che all’atto degli incontri sia verificata la possibilità di soluzioni alternative ai licenziamenti e siano verificati gli orari effettivi e eventuali lavoratori non di Sea che operano. In Sea ci sono migliaia di ore di straordinari e centinaia di lavoratori interinali. Per questo prima si doveva procedere alla verifica di tutto ciò.

* Che la società che richiede la mobilità, in questo caso Sea, possa farlo per crisi aziendale o ristrutturazione e debba produrre documentazione in merito. Questo non solo non è stato fatto ma cgil-cisl-uil-ugl non hanno verificato nulla avallando le tesi di Sea.

* Che non si possa utilizzare la legge per estromettere dei lavoratori a spese della collettività, sostituendoli con altri assunti in modo precario e senza diritti.

Per questi motivi riteniamo che gli accordi sottoscritti siano illegali. Per questo attiveremo tutti i mezzi necessari perchè siano annullati. Invitiamo tutti i lavoratori a diffidare delle promesse di cgil-cisl-uil-ugl, e prima di accettare proposte di licenziamento, a verificare bene le loro condizioni sia contributive che di procedura per autolicenziarsi. Inoltre in base alla legge sul lavoro interinale non e' possibile utilizzarlo nelle aziende ove si ricorre a procedure di mobilita'. Pertanto tutti i contratti interinali stipulati sono illegittimi, a nostro avviso devono essere trasformati in tempi indeterminati e quindi opereremo in tal senso.

Attivata la procedura per le elezioni delle RSU

Con centinaia di firme raccolte per presentare la lista "A.L.Cobas-Cub Trasporti" sia in Sea Handling che in Sea Spa, abbiamo aperto la procedura per arrivare al voto diretto da parte dei lavoratori dei propri rappresentanti. Invitiamo tutte le organizzazioni sindacali presenti in Sea, comprese cgil-cisl-uil-ugl, a discutere su come procedere alle elezioni. Se questo non sarà possibile procederemo anche autonomamente.

Associazione Lavoratori Cobas - Cub Trasporti

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni