Aeroporto Malpensa

Aeroporto Malpensa : straordinaria occasione di sviluppo o eterno problema?

Milano -

Per i lavoratori solo eterni problemi

Alle autorità presenti a questo incontro dibattito, vogliamo solo ricordare come vivono i lavoratori di Malpensa.

 

Per chi è assunto a tempo indeterminato :

 

Numero di lavoratori sempre in calo a Malpensa. Ricordiamo quanto successo il 30 marzo scorso, con il blocco totale dell’aeroporto dopo che Sea aveva annunciato il licenziamento di 50 lavoratori e il loro passaggio in Ata.

Per questi lavoratori non vengono rispettate le norme di legge come per tutti quanti gli altri lavoratori, ma solo accordi commerciali, affidati al “buon cuore” delle società subentranti.

Questo succede per la mancanza di regole e di una autorità regolatrice,

Basterebbe ricordare quanto avviene per le imprese di pulizia che, di fronte ad un cambio di appalto, la società che subentra deve assumere tutti i lavoratori alle stesse condizioni normative ed economiche. Per i lavoratori di Malpensa questo non avviene.

 

Per chi è assunto a tempo determinato :

 

Per anni Sea ha utilizzato i contratti a termine in modo illegittimo.

Centinaia di lavoratori sono stati assunti per numerose volte, alcuni anche per oltre 10 volte, solo perché Sea voleva avere lavoratori facilmente ricattabili,

Se non accetti di rinunciare ai tuoi diritti alla scadenza del contratto non lavori più in Sea. Contro questi falsi contratti a termine già numerosi lavoratori si sono rivolti alla magistratura. Già le prime sentenze hanno dato ragione ai lavoratori imponendo la loro assunzione a tempo indeterminato. A chi in causa accetta di rinunciare alla riassunzione, Sea è disponibile a incentivare il loro licenziamento.

 

Per chi è in affitto attraverso le agenzie interinali:

 

Non contenti delle centinaia di lavoratori a termine, per cercare di tamponare il ricorso alle cause, Sea ha da qualche mese ampliato al massimo il ricorso ad agenzie interinali,

Anzi gli stessi dirigenti Sea, invitavano i lavoratori a contratto a termine a rivolgersi alle agenzie interinali se volevano continuare a lavorare a Malpensa.

Non contenti di ciò, coloro che comunque si erano rivolti alla magistratura per appurare se i contratti interinali erano regolari, si sono visti prima comunicare da Sea che non permetteva più a loro di accedere a Malpensa, e dopo ricevevano una lettera di licenziamento dalle agenzie interinali.

Ma anche chi accetta le regole di Sea e non contesta la regolarità dell’assunzione, nonostante che la legge preveda espressamente che i lavoratori interinali debbano percepire lo stesso stipendio dei lavoratori Sea, subiscono una decurtazione salariale.

 

Per chi a Malpensa non lavora per Sea :

 

Lo stesso criterio di assunzione con interinali e contratti a termine, viene poi praticato dalle numerose società che operano a Malpensa, con il risultato di avere centinaia di lavoratori per anni precari e sottopagati.

Con lavoratori che accettano condizioni di lavoro disagevoli e con l’esplodere del numero degli infortuni.

Con lavoratori che per poter lavorare non fanno valere i loro diritto e spesso non si rivolgono ai sindacati per non subire ripercussioni.

 

 

QUESTO E’ QUANTO SUCCEDE TUTTI I GIORNI A MALPENSA.

QUESTO E’ QUELLO CHE SI DEVE DISCUTERE NEI CONVEGNI E NEI DIBATTITI.

SE MALPENSA DEVE RAPPRESENTARE UN OCCASIONE DI RILANCIO PER L’INTERA AREA, DEVE VALERE ANCHE PER I LAVORATORI NON SOLO PER GLI OPERATORI ECONOMICI E GLI AMMINISTRATORI LOCALI.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni