APAM, Mantova: IL CONSIGLIO DI STATO CONFERMA LE VIOLAZIONI SULLE GARE DI APPALTO

Sentenze in allegato.

Mantova -

 

Il Cosiglio di Stato con sentenza n. 6330 del 16 novembre 2016 ha confermato  la sentenza del Tar di Brescia n. 956/2016  con la quale veniva respinto  il ricorso presentato da Apam esercizio spa di Mantova che chiedeva   l’annullamento della decisione della commissione giudicatrice che ha escluso la ricorrente dalla partecipazione alla gara per l'appalto del sevizio scolastico nel Comune di Roverbella.


Il Tribunale Amministrativo ritenne  che sarebbe stato illogico non  qualificare  “ grave violazione “ delle norme sul lavoro  l’aver posto  in essere di fatto  di mera somministrazione di manodopera, servendosi di una società schermo per avvalersi della prestazione di un lavoratore come se fosse dipendente senza però riconoscergli il trattamento economico e normativo più favorevole che al proprio dipendente spetterebbe, con atteggiamento improntato a complessiva slealtà.


Decisione ineccepibile  dal punto di vista morale-giuridico, difatti uno dei requisiti per partecipare alla gare europee  è quello di non aver commesso atti che possano portare ad un giudizio di indegnità: la grave violazione costituita dall’appalto illecito, per sfruttare i lavoratori con salari inferiori, costituisce certamente un caso di legittima esclusione.


Il principio sopra affermato deve essere conservato come monito per coloro che amministreranno Apam Esercizio spa in futuro. Ora per ridare dignità alla società è necessario che la stessa si rinnovi negli uomini ( inteso come vertice aziendale ) e nella composizione sociale per superare positivamente il passato e per poter partecipare a tutte le nuove gare per l’aggiudicazione di servizi scolastici ed i servizi di  trasporto pubblico locale.


Gli enti locali azionisti che controllano Apam Esercizio spa attraverso la società Apam spa, dopo la Sentenza della Corte di Cassazione sui sub-appalti illegittimi di tpl, della sentenza del Tar di Brescia, confermata dal Consiglio di Stato  con la conseguente legittima esclusione di Apam Esercizio spa dalle gare da espletare per l’assegnazione di servizi di trasporto, debbono intervenire in modo che Apam esercizio spa venga “ ripulita “ moralmente e che possa ripresentarsi e concorrere nuovamente agli appalti.


L’USB vigilerà affinché ognuno si prenda le proprie responsabilità e che vengano salvaguardati sia il servizio per l’utenza e sia l’occupazione dei lavoratori. 

 

 

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni