Argomento:

CONFERMATO SCIOPERO DEI TRASPORTI DEL SINDACALISMO DI BASE

Roma -

“Al tavolo di trattativa c’è stato un Convitato di Pietra, che pur non essendo presente fisicamente ha obbligato governo, associazioni datoriali e confederali a cercare di trovare comunque un accordo per evitare o sgonfiare lo sciopero del sindacalismo di base che è dichiaratamente ed esplicitamente confermato” commenta Gian Pietro Antonini della CUB Trasporti.

 

 

 

“E’ indubbio che questo percorso è quello che ha fatto lievitare in pochissime ore le risorse per chiudere il contratto - prosegue Antonini - Certo è che le cifre prospettate non possono essere motivo di soddisfazione: 220 milioni di Euro complessivi sta a significare che tutto l’anno 2006 viene perduto e che un ipotetico aumento a tre cifre potrebbe essere erogato a pieno regime a 2007 molto inoltrato, con un ulteriore perdita di salario per tutto il primo periodo del 2007. Se poi nei 220 milioni c’è anche la cifra che le aziende devono porre nel rinnovo contrattuale per il costo del lavoro, la cifra media lorda massima sarà di 77 euro lordi mensili reali a parametro 175”.

 

 

 

“Dire che si tratta di una cifra comunque in linea con gli altri rinnovi di altri comparti ed altri settori: è ragionare col mal comune mezzo gaudio. Con questa filosofia, in questi anni si sono accettati e fatti passare contatti a perdere”. Per tutte queste considerazioni, non possiamo che confermare lo sciopero di domani” conclude Antonini.

 

 

 

Roma, 14 dicembre 2006

 

 

 

Ufficio Stampa

 

Rossella Lamina

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni