Cresce l'abuso di precariato in Alitalia Servizi ed in Alitalia

E’ inaccettabile che CgilCislUilUglSdl sostengano di

AGGIUNGERE PRECARIATO AD ALTRO PRECARIATO

Altro che assunzioni a tempo determinato!

 

Roma -

NELL’INFORMATICA E IN ALTRI SETTORI DELLA COMPAGNIA

E’ URGENTE STABILIZZARE I LAVORATORI

ASSUNTI CON I CONTRATTI A PROGETTO CHE DA ANNI SVOLGONO STESSI LAVORI ED IDENTICHE MANSIONI

DEI COLLEGHI A TEMPO INDETERMINATO

 

 

GLI SGRAVI E LE AGEVOLAZIONI PER LE AZIENDE

CONCESSI DALLA FINANZIARIA

(CREDITO D’IMPOSTA E SANATORIA DEL PREGRESSO CONTRIBUTIVO) DEVONO RAPPRESENTARE L’OCCASIONE

PER STABILIZZARE I (…FALSI!) COLLABORATORI

ENTRO IL 30-4-2007:

ALITALIA SERVIZI, ALITALIA E CgilCislUilUglSdl

NON POSSONO FAR FINTA DI NON SAPERE E…DI NON VEDERE!

 

 

Il sott’organico del personale, dopo l’uscita dal comparto di terra dei 2490 esuberi sottoscritti il 15-9-2004 da CgilCislUilUglSult, è diventato una drammatica realtà in ogni ambito produttivo della Compagnia.

 

Nonostante sia Alitalia Servizi che Alitalia abbiano avuto la possibilità di continuare ad assumere lavoratori con contratti a tempo determinato (…un regalo concesso alle aziende dai firmatari degli accordi sugli ammortizzatori sociali utilizzati per far fronte agli esuberi!) è ormai evidente la necessità per la Compagnia di imbarcare altro personale in ogni ambito e settore: una necessità non più rinviabile per far fronte al normale svolgimento delle attività quotidiane.

 

La Cub Trasporti ritiene, pertanto, questa l’occasione per stabilizzare coloro che da anni subiscono, nel silenzio generale, l’odioso sfruttamento del lavoro precario.

 

A tal proposito ricordiamo a tutti che da anni sono numerosi i lavoratori che sono stati assunti con contratti di collaborazione coordinata e continuativa nonostante siano stati assegnati a lavori e mansioni identiche a quelli dei loro colleghi a tempo indeterminato:

una anomalia che può e deve essere sanata al più presto!

 

Come è noto, peraltro, la Finanziaria 2007 prevede notevoli sgravi ed agevolazioni alle aziende (…compresa la solita sanatoria!) che intendono regolarizzare i contratti a progetto, avviando entro il 30-4-07 una loro rapida stabilizzazione (vedi comma 1202 e seguenti): una occasione che le aziende non possono ignorare e che i sindacati devono cogliere con determinazione, mettendo fine alla loro indifferenza per l’enorme problema della precarietà del lavoro.

 

La Cub Trasporti continuerà il suo intervento sindacale e legale per giungere al più presto all’assunzione stabile dei lavoratori precari. Presto verrà indetta una ASSEMBLEA per discutere le iniziative da intraprendere e illustrare gli interventi effettuati.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni