Crisi Orfeo, sei a rischio: «Agitazione»

Reggio Emilia -

Reggio E. - Stato di agitazione per i lavoratori aderenti al Cub Trasporti. Incontro ieri mattina tra i lavoratori della Cub Trasporti e il viceprefetto Adolfo Valente e Massimo Danielli della Prefettura per illustrare i loro problemi: «Aspettiamo 5 giorni - spiega il coordinatore provinciale di Cub Trasporti, Pasquale Tucci - per avere un incontro con il Prefetto, i vertici di Act, l’assessore alla Mobilità del Comue. Poi decideremo cosa fare, ciò che ci preme è che i 6 lavoratori che rischiano il posto al Consorzio Orfeo non lo perdano». Tucci ci tiene a rimarcare che il problema dell’Act Group è stato portato in consiglio comunale, ma al momento della discussione è mancato il numero legale, così non è stato affrontato. E, come si legge in un comunicato diramato dal Cub Trasporti:"A dispetto delle smentite del presidente di Act Group, l’ing. Giulio Fantuzzi, al momento 5 lavoratori su otto dipendenti della società Le sorelle D.C. Viaggi (facente capo a Transcoop Bus e, tramite essa, aderente al Consorzio Orfeo) ci informano che ad oggi sia in procinto di licenziare 6 lavoratori, non avendo ricevuto conferma dell’assegnazione di sufficiente lavoro da parte della sub concessionaria del servizio, il Consorzio Tpl, ennesima azienda di Act group»

“7 luglio 2006

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni