DTP Roma Manutenzione Infrastrutture, 4 settembre: stretta di cinghia sui diritti contrattuali con accordo sindacale

Nazionale -

Due terzi dell'anno di scorribande anticontrattuali nel settore Manutenzione Infrastrutture RFI DTP Roma, e in mezza giornata di trattativa sindacale si sanano abusi pregressi e futuri su orario di lavoro e riposi giornalieri e settimanali.


Un altro colpo diretto alla tutela dei diritti economici e per la salute e la sicurezza dei lavoratori, portato dal management padronale di RFI DTP Roma con l'avallo complice delle segreterie regionali, e ( tranne singolari eccezioni) delle loro RSU di scuderia, di FIT CISL, UIL Trasporti, FILT CGIL, UGL, FAST, e sul tavolinetto separato di SAPIE OrSA.


Un accordo quello firmato dalle suddette rappresentanze dei lavoratori che da' carta bianca, da settembre a dicembre, all'esigibilità di terze notti individuali e a prestazioni sui riposi settimanali, dando un colpo di spugna sugli otto mesi trascorsi nella furia produttiva delle attività appaltate e sulla scandalosa arbitrarietà dirigenziale nell'assegnazione di nuove posizioni di lavoro e di incarichi nella catena di comando intermedia degli impianti manutenzione DTP Roma.


Così come vi vengono oscurate e non rappresentate le gravissime criticità lavorative in cui operano costantemente da anni i ferrovieri del settore manutenzione infrastrutture della DTP Roma, trascinati, accordo dopo accordo, all'inseguimento delle maestranze private verso il peggioramento contrattuale e occupazionale.


Si fa sempre più evidentemente dannosa per i lavoratori la collaboratività di queste OOSS e delle loro componenti nella RSU, che tradendo ogni riferimento etico-politico della loro funzione di rappresentanza dei lavoratori, si fanno portavoce delle peggiori pretese padronali, mistificando il vero significato di arretramento, attuale e più generale e futuro per la categoria dei ferrovieri tutti, di accordi come quello firmato il 4 settembre scorso per le attività di manutenzione  III quadrimestre 2018.


USB Lavoro Privato ritiene inaccettabile e contrattualmente illecito il meccanismo sindacale che ( da anni ) consente  e consolida il peggioramento delle condizioni di lavoro, di salute e sicurezza, nella DTP Roma, a colpi di accordo territoriale e nel completo spregio del diritto dei lavoratori alla partecipazione assembleare. Nell'attesa della verifica di eventuali irregolarità giuridiche dell'accordo del 4 settembre, USB promuoverà ogni iniziativa sindacale necessaria a contrastare l'esigibilità sistematica di prestazioni straordinarie notturne e sui riposi settimanali, e preannuncia l'avvio della mobilitazione per lo sciopero del settore manutenzione DTP Roma:
contro le politiche padronali e le complicità sindacali.  

    
USB Lavoro Privato - Attività Ferroviarie

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni