Eleggere le RSU/RLS riprendere a lottare

Roma -


Dal 24 al 27 Novembre prossimi si terranno le elezioni per il rinnovo delle RSU/RLS

USB Settore Privato  parteciperà alle elezioni nonostante un regolamento
antidemocratico, con collegi elettorali sovradimensionati che non rispecchiano le specificità delle singole mansioni,  uno scarso  potere contrattuale degli organismi che si andranno a rieleggere nonché il recepimento dell'accordo del 10 gennaio siglato tra Confindustria e cgil-cisl-uil.

Su quest'ultimo aspetto ribadiamo, nonostante la firma della nostra organizzazione, avvenuta dopo più di un anno di solitaria battaglia di contrasto  e  a seguito della sfavorevole pronuncia della magistratura, il giudizio politico fortemente negativo.

Maessere fuori dalle RSU/RLS significherebbe regalare questi organismi
elettivi – i pochi su cui i lavoratori sono chiamati a decidere – unicamente nelle mani inaffidabili di FILT-FIT-UILT e compagnia.

La preannuciata privatizzazione del gruppo FS, le new co alla Cargo e la fuoriuscita da Trenitalia, le gare nel trasporto regionale con la costituzione di società regionali sul modello Trenord, necessitano della presenza di Rsu e dell'affermazione di delegati in grado di contrastare la svendita dei diritti dei ferrovieri, reale obbiettivo di questi processi.
Riteniamo, inoltre, che esperienze del tutto positive, come quelle dei coordinamenti dei delegati degli RLS e delle RSU, nonché l'esperienza maturata sul campo da parte di singoli delegati combattivi, sono patrimonio che i ferrovieri non possono disperdere.

Per questo USB presenterà le proprie liste alle prossime elezioni RSU/RLS del Gruppo FS in tutte le Unità Produttive possibili, aprendole a tutti i lavoratori.

Ricordiamo che per presentare le liste nei vari “Collegi Elettorali” delle Unità Produttive, bisognerà raccogliere il 5% di firme di tutta l'Unità Produttiva. Ogni ferroviere potrà firmare per una sola lista, pena la nullità. FIT, FILT, UILT, OrSA, UGL, FAST, tramite i loro “distaccati”, non avranno difficoltà a raccogliere le firme necessarie. Pertanto invitiamo i ferrovieri, da oggi, a  firmare e sostenere solo le liste presentate dai delegati USB.

Contro orari e turni di lavoro massacranti. Per il diritto ad una giusta pensione, negato dalla Fornero. Per la difesa di salute e sicurezza. Per il reintegro dei ferrovieri licenziati ingiustamente. Contro il Jobs Act e la privatizzazione del Gruppo FS. Contro le gare del trasporto regionale. Per continuare le vertenze avviate nella nostra categoria e che hanno visto i ferrovieri riprendere a partecipare alle lotte, come non avveniva da troppo tempo. Per la democrazia sindacale e a difesa del diritto di sciopero.

Per questi motivi USB chiede a tutti i ferrovieri di sostenere le proprie liste.

Ogni ferroviere ora potrà scegliere il suo rappresentante.

USB vi chiede di diventare “partigiani” e di presentarvi nelle nostre liste.



USB Lavoro Privato/Comparto Trasporti

Via dell'Aeroporto, 129 – 00175 Roma Telefono 06 59640004 Fax 06 54070448

www.usb.it

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni