Fine sciopero delle ferroviere e dei ferrovieri italiani

Nazionale -

Lo sciopero generale indetto dall’USB Ferrovie, per difendere il diritto all’autodeterminazione delle donne, ha visto le lavoratrici ed i lavoratori scioperare insieme.
Nelle imprese ferroviarie italiane, come nella stragrande maggioranza delle imprese nazionali e multinazionali sul territorio italiano, i tempi di vita e di lavoro non rispondono minimamente delle necessità delle donne.
Dai tempi sempre più compressi alla completa mancanza di asili nido aziendali, le lavoratrici delle ferrovie sono completamente abbandonate.
Ormai, nel Gruppo FSI e non solo, l’immagine delle donne è sempre più utilizzata come complemento ornamentale da inserire in manifesti e slogan utili ai fini di marketing.
Le ferroviere ed i ferrovieri di USB hanno aderito con convinzione a questo sciopero perché ormai è sempre più chiaro che la difesa dei diritti del lavoro passa attraverso la difesa dei diritti di ciascuna e ciascuno.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni