Ministero della Salute chiude presidi SASN: LAVORATORI IN MOBILITA?

Documento in allegato

Nazionale -

E’ bastato diffondere la notizia per scatenare la reazione di coloro che, pur sapendo, hanno taciuto fino ad oggi. Infatti già a Luglio 2011 tutte le OO.SS., ad eccezione della USB, avevano ricevuto l’informazione della chiusura dei SASN (Servizi di Assistenza Sanitaria al personale Navigante) del MINISTERO della SALUTE!!!

 

Questi presidi, fino ad oggi svolgevano assistenza sanitaria al personale navigante, marittimo e dell’aviazione civile, ed ai loro familiari aventi diritto, assicurata in Italia e al'estero dal Ministero della Salute nel territorio dove gli interessati hanno la residenza o, se stranieri o apolidi non residenti con temporanea dimora.

 

Nelle riunioni tra Amministrazione e Sindacati sull’Accordo per il Personale a Convenzione non medico dei Sasn era condivisa la “soluzione” di una norma di trasferimento dei SASN alle Regioni - S.S.N in cambio della copertura finanziaria dell’Accordo, che il Ministro Tremonti aveva proposto, sollecitato dall’ex Ministro Salute Fazio che aveva caldeggiato tale “soluzione”!!!     

 

E così si arriva alla LEGGE DI STABILITÀ 2012 APPROVATA IL 12 NOVEMBRE DAL PARLAMENTO ITALIANO, CHE PREVEDE IL TRASFERIMENTO DELLE FUNZIONI DEI SASN, DEL PERSONALE DIPENDENTE E A CONVENZIONE VERSO IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE !!!     

 

Non c’è stata alcuna discussione in Parlamento, in quanto TUTTE le forze POLITICHE HANNO APPROVATO la LEGGE di STABILITA’ in fretta e furia IN NOME di un FANTOMATICO BENE DEL PAESE (per Paese si deve intendere Banche, Speculatori, Evasori e NON CITTADINI E LAVORATORI!).          

 

Vogliamo ricordare che anche CISL, UIL e UGL hanno sempre appoggiato e approvato tutte le decisioni del passato Governo.

 

Anche per il Maxi-emendamento si è avuto l’appoggio di questi Partiti e Sindacati; maxiemendamento che prevede MOBILITA’ FORZATA, COLLOCAMENTO IN DISPONIBILITA’, CASSA INTEGRAZIONE E LICENZIAMENTI per i DIPENDENTI PUBBLICI ! ! !  

 

Questa stessa “CASTA” di forze POLITICO-SINDACALI, con l’aggiunta dell’ultima ora della CGIL, ha dato l’appoggio incondizionato al Governo Monti, il quale si appresta a varare provvedimenti con l’obiettivo del pareggio di bilancio entro il 2013, attraverso lo SMANTELLAMENTO DI TUTTI I SERVIZI PUBBLICI che saranno in parte PRIVATIZZATI e in parte ELIMINATI oltre a prevedere RIDUZIONI SALARIALI PER I LAVORATORI DEL PUBBLICO IMPIEGO.     

 

LA LEGGE DI STABILITÀ 2012 PREVEDE AL COMMA 97 CHE IL TRASFERIMENTO DEL PERSONALE DI RUOLO E DEI RAPPORTI CONVENZIONALI DEL PERSONALE CONVENZIONATO DEI SASN SARÀ DISCIPLINATO DA UN D.P.R.(Decreto Presidente della Repubblica) previa deliberazione del Consiglio dei Ministri (Governo!) e  sentito il Consiglio di Stato (ai sensi Art.17 Comma 2 L.23 agosto n.400 e succ.ve modificazioni), su proposta del Ministro Salute e del Ministro Economia d’intesa con la Conferenza Stato Regioni.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni