Argomento:

… SOLO GLI ORDINI DELLA MAGISTRATURA, COSTRINGONO T.T. SPA A RISPETTARE LE NORME CONTRATTUALI E LEGISLATIVE…

 

 

 

…. a seguito dell’ ultimo Ricorso presentato dalle RDB al Giudice del lavoro di Trieste,  la T.T. spa è stata costretta,  ad accettare di fornire una dettagliata documentazione informativa sugli accordi che sono stati concordati e sottoscritti negli ultimi tempi, con le altre organizzazioni sindacali concertative aziendali, in  relazione al sistema:  delle manutenzioni, al premio di risultato e all’ organizzazione del lavoro .

 

Al fine di approfondire e comprendere appieno, il contenuto di tali accordi,  si è svolto in data odierna un incontro tra la Direzione della Società di trasporto e i rappresentanti del Sindacato di  Base, nel corso del quale il Direttore del personale – N. Cattozzo – dopo aver fatto attendere la delegazione sindacale, per oltre 15 minuti, ha seccamenterifiutato la disponibilità fornita dal Sindacato, a sottoscrivere alcuni accordi, come invece era accaduto più volte nel recente passato. Il Sindacato di base considerava invece utile tale formalizzazione, poiché in tali accordi erano state recepite alcune delle specifiche richieste di miglioramento sollecitate dai lavoratori e sostenute da tempo dalle RDB.  

 

Soltanto dopo una concitata fase di accesa diatriba – dai toni molto vivaci - il Direttore ha accettato con un notevole fastidio, di illustrare il contenuto degli accordi, limitandosi però ad una ricognizione generale di natura molto superficiale, che non è entrata nel dettaglio che le specifiche questioni avrebbero richiesto.

 

Ciononostante i 3 Coordinatori delle RDB presenti all’ incontro, hanno incalzato la delegazione della Società, contestando:

l’eccessivo utilizzo dei lavoratori in appalto, in ben 6 reparti ( a fronte di un notevole numero di addetti aziendali costretti all’ aspettativa e alla malattia );    il mancato utilizzo dei 30 ausiliari al traffico;   la riduzione del livello di sicurezza dei bus, connessa anche all’impropria sostituzione dei pneumatici nuovi, con quelli ricostruiti;    l’inadeguatezza degli interventi fin ora adottati, che non migliorano le condizioni di lavoro ed i prospettiva non riusciranno neppure a diminuire le percentuali di assenza dal lavoro dei dipendenti.

 

Al di là degli scarni contenuti, l’incontro odierno ha fornito - in sostanza - un ulteriore conferma del clima di becera arroganza che la Società di trasporto continua pretestuosamente a sostenere da tempo nei confronti delle RDB, al fine di alimentare un’ insalubre atmosfera di conflittualità, utile solo a garantire il conseguimento degli obiettivi economici .

 

La documentazione acquisita, sarà comunque attentamente valutata dal Sindacato di Base e presentata poi successivamente a tutti i lavoratori, nel corso di una prossima assemblea generale, al fine di  acquisire le indicazioni necessarie a proseguire il confronto con la Società, ma soprattutto ad intensificare proficuamente il rapporto  con gli Organismi Istituzionali, che sono preposti alle funzioni di  vigilanza e di controllo del servizio pubblico nonché al controllo della corretta applicazione della normativa sulle condizioni di lavoro e di sicurezza del personale.

Trieste, 22 gennaio 2008                                       C.U.B. FEDERAZIONE R.D.B. TRASPORTI

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni