T>per: le biglietterie in stato di agitazione. Proclamato sciopero di 24 ore

Bologna -

Gli sportelli rimarranno chiusi lunedì 30 settembre

dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio

 

Dal primo ottobre per effetto di chi decide di non decidere, alcuni lavoratori e lavoratrici delle biglietterie Tper, rischiano di rimanere a casa: la causa di ciò le ripetute proroghe e lo slittamento dell’assegnazione del bando gara.

Questo protrarsi incide anche su chi lavora da più di 20 anni nelle biglietterie: la situazione di continua precarietà ostacola la programmazione dei turni, la possibilità di garantire un servizio di qualità, oltre che la serenità col quale affrontare l'afflusso di utenza (circa 15 mila utenti solo nelle tre settimane di settembre nel punto Tper Marconi) e la gestione contabile.

 

Non avendo avuto risposte dalla proprietà politica (Comune, Città Metropolitana, Regione), che ha continuamente slittato appuntamenti già definiti, lunedì nelle ore di sciopero i lavoratori e le lavoratrici faranno due presidi, uno davanti alla biglietteria simbolo di questo appalto in via Marconi, dove alle 10,30 incontreranno la stampa, poi in Piazza Maggiore nelle ore del Consiglio comunale.

 

Alla proprietà e a T>per è stato chiesto solo di ripensare a un bando che non smembri il personale tra più aziende ed una clausola sociale che protegga in maniera reale i livelli occupazionali.

 

Invitiamo la stampa alle 10.30 nei pressi della biglietteria Marconi lunedì 30 settembre, per spiegare ed approfondire le ragioni dello sciopero.

 

Per USB Lavoro Privato

Sebastiano Taumaturgo

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni