TRASPORTO PUBBLICO VICENZA: APPALTI ED ESUBERI LA SOLITA MUSICA STONATA: MA A SVT SERVIVA UN DIRETTORE PER GIUNGERE A QUESTI RISULTATI?

Vicenza -

Il Piano Industriale di SVT spiegato in poche parole?

Costo del lavoro : ridurre il personale da 540 a 420 unità.

Problemi inerenti al turistica: appaltare il servizio.

Problemi inerenti alla viabilità : appaltare il servizio.

Problemi inerenti al turn over : appaltare il servizio.

Davvero ci chiediamo se era necessario aspettare mesi e mesi per avere un Direttore, se poi questi non ha altra risposta che “appaltiamo”!

E questa posizione "liquidazionista"  e "proprietaria" è una posizione aziendale o è anche condivisa dalle proprietà: Provincia e Comune di Vicenza?

Chiederemo un incontro  con le proprietà ( che poi sono identificate da un'unica persona: Variati).

SVT, che è e rimane un’azienda costituita da due Aziende ancora ben distinte, e se queste sono le posizioni ha una vita davanti di pochi anni, visto che verosimilmente si andrà alle gare con ben poche speranze di poter vincerle e sopravvivere. Nel frattempo ecco che qualcuno fa il lavoro sporco in attesa del “nuovo” padrone, che a gare concluse, si troverà un’Azienda snella, senza tanti grattacapi, con servizi appaltati al solito ribasso.

Certamente questa O.S. depreca ogni tipo di appalto, ma sicuramente, visto il comportamento aziendale che fa trasparire  che non esiste NESSUN margine di manovra, non accetta nessun tipo di ricatto.

Piangere e strapparsi le vesti invocando che gli appalti sono un grosso danno per i lavoratori, che bisogna mantenere il lavoro in Azienda non basta.

Abbiamo già visto in che modo le OO.SS. Confederali in questi anni hanno agito pur di mantenere i servizi in Azienda. Creazioni di altre “rotazioni” con lavoratori assunti con contratti a volte “capestro” (13 ore di nastro, turni di giornata), con salari del tutto in linea con i tanto “odiati” lavoratori delle ditte appaltatrici.

Questa O.S. crede che i lavoratori SVT si siano “chinati” già abbastanza e che meritino più rispetto. I lavoratori SVT che hanno sempre contribuito a rendere FTV un fiore all’occhiello per il Veneto. Questo fiore che adesso vogliono “spennare”…

Cosa devono ancora dare? Di fronte poi ad una Direzione che non si confronta, non discute, non propone. Di fronte ad una Direzione che non ha altre risposte che il verbo “appaltiamo” e che rifiuta ogni tipo di proposta bisogna dire BASTA!

Basta ricatti… questa O.S. che ha già dichiarato alcuni scioperi, chiede alle altre OO.SS. ed ai lavoratori di reagire: il Trasporto Pubblico non deve essere privatizzato, i diritti dei lavoratori non devono essere toccati e nessun esubero deve esistere in SVT.

Se davvero ci saranno le gare, si deve affrontarle con dignità, non chini e bastonati per restare fregati due volte.

Non ci sono tante soluzioni. O si accettano i LORO ricatti o si lotta. Seriamente e non a chiacchiere.

 

La Segreteria Provinciale

 Vicenza, 17 novembre 2016                                                                       

USB Trasporti

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni